Fattori Giovanni


Campo italiano alla battaglia di Magenta In vedetta Bovi al carro La marcatura dei torelli Barocci romani Lo staffato


torna indietro: Artisti

Campo italiano alla battaglia di Magenta

Itinerari d'arte  >  Artisti

Con questa tela Fattori vinse il concorso bandito da Bettino Ricasoli nel 1859 per la realizzazione di quattro tele sulle principali battaglie in Lombardia.
La battaglia di Magenta fu combattuta il 4 giugno 1859; alla battaglia erano stati presenti i soldati francesi, ma Fattori non trovò difficoltà a dipingerli perchè proprio in quell'anno guarnigioni francesi passarono da Firenze: "mi dettero agio di studiarli minutamente da vicino".
Inoltre il quadro fu eseguito dopo lunghi e attenti studi sui luoghi dei combattimenti.
Fattori, come sua consuetudine, mette il rilievo la sosta e il ritorno dei feriti nelle retrovie, senzaporre l'enfasi sull'eroismo della prima linea o sulla gloria dei comandanti.
La composizione è semplice ed equilibrata, tuttavia non la si può ancora dfinire macchiaiola in quanto disegno e chiaroscuro sono ancora usati secondo le regole accademiche.
Infatti la macchia, nella tela di grandi dimensioni (232x348 cm) non riesce da sola a reggere schematicamente la composizione, perciò per dare unità e verità al quadro Fattori utilizza la modulazione del chiaroscuro.
Si tratta di un procedimento misto, in parte macchiaiolo in parte tradizionale, attraverso sia rigorosi contrasti entro larghi piani campiti a tinte unite, sia attraverso una gradazione di grigi.
Così si fondono il nuovo spirito macchiaiolo e l'insegnamento accademico.
In primo piano gli ufficiali a cavallo seguono le operazioni di ristoro condotte dalle suore sulla diligenza, che raccolgono i feriti raffigurati sulla parte sinistra.
Sullo sfondo è appena accennato il profilo della città di Magenta, nascosta dai fumi della battaglia ancora in corso, che rimane però in lontananza.
La parte superiore del quadro è occupata da un cielo azzurro che amplia la prospettiva verso l'orizzonte, e il cui intenso azzurro trasmette una sensazione di tranquillità all'osservatore.

A. Magnani


Bibliografia

Itinerario nell'arte versione gialla, G. Cricco e F.P.Di Teodoro, Zanichelli
Giovanni Fattori, di Mario de Micheli, Bramente editrice, Busto Arsizio 1961
B. della Chiesa, L. Binciardi. L'opera completa di Fattori, Classici dell'arte Rizzoli, Rizzoli editore, Milano 1970

 

Approfondimenti:Fattori, guerra, morte, .

Stile:Ottocento.

 




Giovanni Fattori, Campo italiano alla battaglia di Magenta, 1861-1862, olio su tela, 232x348 cm, Firenze, Galleria d'Arte Moderna