San Gimignano

San Gimignano  è una piccola città da favola, in provincia di Siena, caratteristico per la vernaccia e per le sue torri, ieri simboli di potere delle famiglie nobili e dei mercanti, oggi fregio di bellezza e suggestione.
Si erge su di un colle a dominio della Val dÂ’Elsa con una popolazione di 8790 abitanti.
Sede di un piccolo villaggio etrusco del periodo ellenistico, come testimoniano i numerosi ritrovamenti archeologici rinvenuti nel territorio, iniziò la sua storia intorno al X secolo prendendo il nome del Santo Vescovo di Modena: San Gimignano, che avrebbe salvato il borgo dalle orde barbariche, guidate dal capo Attila. Ebbe grande sviluppo durante il Medioevo grazie alla via Francigena o via Romea, da cui sembra che sia passato anche Carlo Magno, che lo attraversava.

Il centro è un vero e proprio gioiello d'arte che conserva intatto il fascino di un'epoca passata.
San Gimignano è quasi completamente racchiuso nelle mura duecentesche. Gli edifici antichi nel centro storico sembrano essere attaccati gli uni agli altri ma osservando attentamente si può notare la loro particolare vicinanza pur restando separati da uno strettissimo corridoio divisorio. Questo accadeva quando i proprietari degli edifici non consentivano ai nuovi costruttori di edificare nuove case a ridosso della propria abitazione; in questo modo si lasciavano stretti passaggi, chiamati vicoli dei malvicini (ad indicare proprio un vicino di casa antipatico) che oggi sono stati per buona parte riempiti di mattoni. La possibilità di costruire a ridosso di un'altra abitazione era particolarmente conveniente poiché in questo modo si evitava la costruzione di una parete risparmiando pertanto sulla manodopera e i materiali.

La città costituisce una delle più esemplari e genuine testimonianze dell'urbanistica medievale della regione Toscana e di conservazione dell’antichità.

 L. Bravaccini (alunna del Liceo Classico Monti, Cesena)


Bibliografia e sitografia:

C. Toniazzi “Borghi d’Italia”, endemol 2004
Dizionario Garzanti, Garzanti linguistica, 2005
G. Cricco, F. Di Teodoro, Itinerario nellÂ’arte, vol. 2, Zanichelli Bologna 2006

Approfondimenti
Loading…