Michelangelo


La prima formazione di Michelangelo I primi disegni di Michelangelo Il giardino di Lorenzo il Magnifico Centauromachia Bacco Michelangelo da Firenze a Roma Pietà di San Pietro Tondo Doni Cappella Sistina Creazione di Adamo Cappella Sistina (video) Giudizio universale


torna indietro: Artisti

Michelangelo

Storia dell'arte  >  Artisti

Michelangelo

Approfondimenti: vedi colonna a sinistra

Mappe concettuali

CLIL

Bibliografia

 

Per tutta la sua lunga vita Michelangelo sostenne, continuamente e con tenacia, di essere prima di tutto uno scultore. Eppure nessun altro artista è stato in pittura come in scultura e in architettura, ugualmente valente e inimitabile.
E' la personalità dominante del '500, dal suo insegnamento discende tutta una tradizione artistica chiamata "manierismo", e diventa un punto di riferimento per qualsiasi altro artista anche nei secoli successivi.
A questo solitario e geniale artista i suoi contemporanei dedicarono ben tre biografìe. Oltre a quella piuttosto ridotta del Sansovino, le più famose e complete sono quelle di Giorgio Vasari e di Ascanio Condivi, entrambe scritte intorno alla metà del Cinquecento. Vasari, che pose Michelangelo al vertice di tutta una generazione di artisti "da Cimabue insino a' tempi nostri", affermò che dopo di lui - vera e propria incarnazione della "perfezione dell'arte" -, non poteva che essere la decadenza.

Michelangelo nella sua arte ha espresso una visione personalissima e uno stile molto originale. La caratteristica più forte è la tensione, l'energia che si trova sempre nelle sue opere, dovuta alla sua continua ricerca di autosuperamento e insoddisfazione. Nei suoi lavori c'è sempre un'ansia del proprio limite.
Al contrario dell'arte di Raffaello in cui tutto è compostezza, equilibrio e perfezione, e si manifesta con una particolare serenità creativa, Michelangelo invece fa dell'arte un'espressione drammatica. Mentre Raffaello è il grandissimo interprete del proprio tempo, partecipe delle aspirazioni della società e della civiltà cortese rinascimentale, per il genio di Michelangelo l'arte è un fatto personale, un'espressione individuale.

A. Cocchi

 

 

 

Mappe concettuali

 

Michelangelo. Mappa concettuale con cenni sulla vita e sintesi sulle opere principali. Autore. A.Cocchi

Per vedere l'elenco di tutte le Mappe concettuali di Storia dell'arte clicca qui

 


 Bibliografia

 

Enciclopedia dell'arte Garzanti, 1986
E. Bernini, R. Rota Figura 1 Editori Laterza, Bari 2002
G. Cricco, F. Di teodoro Itinerario nell'arte. Vol 2, 2000
G.C. Argan, B. Contardi in: Michelangelo Dossier Art n. 9 Giunti, Firenze
C. Alchidini Luchinat, E. Capretti, K. Weil-Garris Brandt Michelangelo. Gli anni giovanili. Dossier Art n. 150 Giunti, Firenze

 

 

 

 

Approfondimenti:Alessandra Cocchi, Michelangelo, scultura, pittura, architettura, Giorgio Vasari, stile, Alessandra Cocchi, .

Stile:, Rinascimento.

 



Per informazioni su questi dipinti clicca qui.

 


Michelangelo. Sibilla libica. Affresco. 1508-12. Part. Cappella Sistina. Roma, Vaticano.




Daniele da Volterra. Ritratto di Michelangelo. 1550-52. Disegno in gesso color sanguigna su carta.





 

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK