Michelangelo


La prima formazione di Michelangelo I primi disegni di Michelangelo Il giardino di Lorenzo il Magnifico Centauromachia Bacco Michelangelo da Firenze a Roma Pietà di San Pietro Tondo Doni Cappella Sistina Creazione di Adamo Cappella Sistina (video) Giudizio universale


torna indietro: Artisti

Pietà di San Pietro

Storia dell'arte  >  Artisti

E' stata richiesta a Michelangelo dal cardinale francese Jean de Bilhères, ambasciatore di Carlo VIII, re di Francia. Ospitato a Roma presso il papa Alessandro VI, il cardinale volle lasciare un ricordo di sé alla città di Roma, e incaricò il giovane Michelangelo per questo gruppo marmoreo.
La composizione, nello schema a piramide è di tradizione quattrocentesca, come il tipo dei panneggi che derivano direttamente da quelli della Madonna nell'Annunciazione di Leonardo.
Ma sono nuovi:

- l'iconografia della Madonna con il figlio morto in braccio
- il soggetto, la Madonna giovanissima, che esprime un gesto rassegnato
- l'esecuzione tecnica impeccabile, raffinatissima.

La maggior parte dei critici è concorde nel riconoscere nell'iconografìa la ripresa di un tema tipicamente nordico, piuttosto inconsueto per la tradizione scultorea italiana, che prediligeva altre rappresentazioni, come il momento della deposizione di Cristo dalla croce o quello della collocazione nel sepolcro.
Nell'iconografia nordica la Vergine era però rappresentata anziana e straziata dal dolore.
Michelangelo la presenta ancora giovane e con il volto composto, velato di tristezza, chiusa in un dolore muto, profondo, umanissimo, espresso principalmente dal capo reclinato. Sorregge amorevolmente il corpo del figlio ugualmente giovane, invitando chi guarda a provare per lui il suo identico dolore. Ma è una forma di dolore intrisa di grande spiritualità e fede religiosa, intesa non come disperazione lacerante, ma come un sentimento di rassegnazione di fronte alla tragedia di una morte ingiusta e accettazione della volontà di Dio.
Questa contraddizione colpì molto i contemporanei suscitando diversi commenti. Vennero avanzate anche forti critiche per l'interpretazione così originale, troppo lontana dall'iconografia tradizionale. Soprattutto venne criticata l'eccessiva bellezza e l'aspetto troppo giovanile delle figure, sostenendo che una madre non poteva apparire più giovane del proprio figlio. Michelangelo, secondo quanto scrive Condivi, si difese rispondendo che le donne pure, come Maria, mantenevano in eterno un ideale aspetto giovanile. La sua era una bellezza "divina", non umana, quindi non poteva essere soggetta al tempo che scorre.
La composizione è iscritta in una forma piramidale e i due corpi si armonizzano tra loro mediante il panneggio della Vergine, sovrabbondante, molto plastico, con pieghe e ombre profonde. Le linee mosse e le superfici increspare e tormentate delle vesti alludono all'agitazione interiore di Maria, che viene invece mitigata dalla straordinaria dolcezza del viso.

Ogni dettaglio è modellato con grande cura e la luce scorre e scivola sul mamo perfettamente levigato, creando suggestivi effetti di traslucido.
La Pietà è l'unica opera firmata dallo scultore, sulla fascia diagonale che attraversa il petto della Vergine si legge: "Michaelangelus Bonarrotus Florentinus. Faciebat" .

A. Cocchi
 


Bibliografia:

 

E. Bernini, R. Rota Figura 1 Editori Laterza, Bari 2002
G. Cricco, F. Di teodoro Itinerario nell'arte. Vol 2, 2000
G.C. Argan, B. Contardi in: Michelangelo Dossier Art n. 9 Giunti, Firenze
C. Alchidini Luchinat, E. Capretti, K. Weil-Garris Brandt Michelangelo. Gli anni giovanili. Dossier Art n. 150 Giunti, Firenze

 

Approfondimenti:Michelangelo, scultura, pietà, Madonna, Cristo, morte, geometrie, triangolo, scultura rinascimento, Alessandra Cocchi, .

Stile:Rinascimento.

Per saperne di più sulla città di: Roma

 



Per informazioni su questi dipinti clicca qui.

 


Michelangelo. Pietà. 1500-01. Marmo. Roma, San Pietro





 

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK