Cappella Brancacci

La Cappella Brancacci si trova nel transetto destro della chiesa del Carmine a Firenze.
Felice Brancacci acquistò il patronato della cappella non prima del 1423. Era un ricco  mercante di sete, legato al papato da grossi interessi finanziari, e fu tra i promotori del celebre catasto del 1427 (primo catasto moderno).
Gli affreschi rappresentano le Storie di San Pietro e le Storie di Adamo ed Eva.
All'inizio affidò la decorazione della cappella a Masolino da Panicale, che affrescò la volta e le lunette nel 1423-24. Nello stesso anno venne affiancato da Masaccio. Poi i lavori proseguono sulle tre pareti della cappella, organizzati su due registri, inferiore e superiore.
Gli interventi dei due artisti sono stati ricostruiti dagli studiosi secondo il seguente ordine cronologico:

  • La Resurrezione di Tabita è stata dipinta da Masolino, ma Masaccio interviene nei casolari sullo sfondo;
  • segue la Predica di San Pietro, dipinta da Masolino ma influenzata già  dallo stile di Masaccio.
  • Poi Masaccio esegue il Battesimo dei neofiti e la Cacciata di Adamo ed Eva, su uno dei pilastri,  mentre Masolino dipinge la Tentazione, sul pilasto di fronte.

Nel 1425 c'è un'interruzione, per via di un viaggio di Masolino e Masaccio a Roma.
Da Roma poi Masolino parte per l'Ungheria, mentre Masaccio torna a Firenze per proseguire da solo i lavori.

  • Esegue Il Tributo, che è la scena principale di tutto il ciclo, nella parete sinistra in alto,
  • il  San Pietro risana gli storpi con la sua ombra, che si trova nel registro inferiore della parete di fondo,
  • e la scena di fianco con la Distribuzione dei beni alla comunità ,
  • infine inizia la Resurrezione del figlio di Teofilo.

Con la partenza e successiva scomparsa di Masaccio gli affreschi rimasero interrotti, a causa dell'esilio di Felice Brancacci da Firenze nel 1435.
Gli affreschi furono ripresi da Filippino Lippi, per volere di Lorenzo il Magnifico, nel 1480.
A. Cocchi


Bibliografia e sitografia

AA.VV. Moduli di Arte. Dal Rinascimento maturo al rococò. Electa Bruno Mondadori, Roma 2000
S. Borsi Masaccio. Dossier Art Giunti, Firenze 1996
P. Volponi, L. Berti L'opera completa di Masaccio. Classici dell'arte Rizzoli, Milano 1966
G. Cricco, F. Di Teodoro, Itinerario nell’arte, vol. 2, Zanichelli Bologna 2004
G. Dorfles, S. Buganza, J. Stoppa Storia dell'arte. Vol II Dal Quattrocento al Settecento. Istituto Italiano Edizioni Atlas, Bergamo 2008
L. H. Heydenreich Il Primo Rinascimento. Arte italiana 1400-1460. Rizzoli Editore, Milano 1979
La Nuova Enciclopedia dell’arte Garzanti, Giunti, Firenze 1986
P. Adorno, A. Mastrangelo Arte. Correnti e artisti vol.II
F. Negri Arnoldi Storia dell'arte vol III
E. Bernini, R. Rota Eikon guida alla storia dell'arte. Vol. 2 Dal Quattrocento al Seicento. Editori Laterza, Bari 2006

Approfondimenti
Loading…