Ludovico Carracci


Annunciazione Ritratto di famiglia San Vincenzo, la Madonna e il Bambino Sposalizio mistico di Santa Caterina Visione di San Francesco


torna indietro: Artisti

San Vincenzo, la Madonna e il Bambino

Storia dell'arte  >  Artisti

Il dipinto, il cui titolo per esteso è San Vincenzo martire in adorazione della Madonna col Bambino appartiene alla Collezione del Credito Romagnolo di Bologna, è un olio su tela collocabile nel periodo giovanile di Ludovico Carracci.

Nello stile è molto vicino al piccolo Sposalizio di Santa Caterina, e come quello, sembra essere precedente sia al San Francesco che adora il Crocifisso della Pinacoteca capitolina di Roma, sia agli affreschi di Palazzo Fava.

Complesso e ricco di riferimenti importanti, il dipinto mostra come anche nel periodo giovanile Ludovico fosse molto attento alla pittura a lui contemporanea e guardasse soprattutto ai modelli nord-italiani reinterpretandoli sempre in maniera personale. Nell'aspetto generale la figura del San Vincenzo riprende la tipologia riferibile al Parmigianino, ma i panneggi delle vesti rivelano uno studio attento della pittura del Barocci, uno dei maggiori esponenti del Manierismo emiliano.
Anche il dettaglio della Madonna con il Bambino è derivato dallo stesso maestro e lo stesso particolare è stato ripreso anche in una stampa che Agostino Carracci, cugino di Ludovico, aveva realizzato nel 1582. La stretta collaborazione tra i Carracci si nota negli scambi frequenti tra gli artisti soprattutto nei primi anni dell'attività della bottega e dell'Accademia, all'interno della quale Ludovico era la personalità più autorevole, anche perchè più grande di età. A lui vanno riferite diverse idee e soluzioni che poi sono state riprese dai cugini. Il paesaggio del san Vincenzo, ad esempio, è stato ripreso da Agostino in un'altra sua stampa del 1586.
Tra le caratteristiche assegnabili allo stile personale di Ludovico, oltre al suo modo particolare di rappresentare i paesagi e i dati naturalistici va considerato il colore. La gamma cromatica dei dipinti di questa fase è basata soprattutto sullo studio dei contrasti di luminosità, di grande effetto e molto coinvolgenti a livello emozionale. Ludovico inserisce accensioni improvvise di colori puri inserite in contesti tonali più spenti, in un gioco di penombre e luminosità colorate. In questo quadro la dalmatica del san Vincenso si accende con i rossi e ori, come già era successo per il corsetto della Madonna nello Sposalizio mistico di Santa Caterina.

 

A. Cocchi

 

Bibliografia

 R. Wittkover Arte e architettura in Italia (1600-1750). Einaudi, Torino, 1972.
AA. VV. Nell’età del Correggio e dei Carracci. Pittura in Emilia nei secoli XVI e XVII. Catalogo della mostra, Pinacoteca Nazionale e Accademia di Belle Arti, Museo Civico Archeologico, Bologna, 10 settembre-10 novembre 1986. Nuova Alfa Editoriale. Cittadella, Padova, 1986
AA. Caravaggio e il suo tempo. Electa, Napoli 1985.
G. C. Argan. L'arte italiana dal Rinascimento al Neoclassico, n° 9 RCS, Sansoni editore, 1991
F. Molinari Pradelli. Premessa a La raccolta Molinari Pradelli. Dipinti del Sei e Settecento. Catalogo della mostra. Bologna, Palazzo del Podestà, 26 maggio-29 agosto 1984. Stampato a Firenze, 1984.
A. Ottani Cavina. Dal ciclo di lezioni tenute presso L'università di Bologna, Dipartimento Arti Visive, Corso di Storia delle Arti a.s. 1984-85. Problemi dell'arte figurativa nei secoli XVII e XVIII
La storia dell'arte raccontata da E. H. Gombrich. Leonardo editore. Roma 1995
AA.VV. Moduli di arte - E - Dal neoclassicismo alle avanguardie. Electa - Bruno Mondadori, 2000
G. Cricco F.P. Di Teodoro. Itinerario nell'arte. Vol 3. Dall'età dei lumi ai giorni nostri. Zanichelli editore, Bologna 2005
G. Cricco, F. Di Teodoro, Itinerario nell’arte, vol. 4, Zanichelli Bologna 2004
G. Dorfles, F. Larocci, A. Vettese. Storia dell'arte. Vol. 3. L'Ottocento. Istituto Italiano Atlas Edizioni. Orio del Serio 2008
La Nuova Enciclopedia dell'Arte Garzanti, 1986

 

Approfondimenti:San Vincenzo, Madonna, Bambino, Ludovico Carracci, pittura, Controriforma, Alessandra Cocchi, .

Stile:Cinquecento.

Per saperne di più sulla città di: Bologna

 



Per informazioni su questi dipinti clicca qui.

 


Ludovico Carracci. San Vincenzo martire in adorazione della Vergine. 1880-85. Olio su tela. Collezione Unicredit, Bologna Palazzo Magnani



swimme

 

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK