Vincenzo Campi

Nato a Cremona nel 1536 e formato alla scuola pittorica cremonese dei suoi fratelli maggiori Giulio e Antonio, Vincenzo Campi si avvicina alle ricerche naturalistiche che si stavano conducendo in quegli anni a Brescia. Attratto anche dai maestri fiamminghi, si dedica anche a grandi composizioni di pittura di genere, molte delle quali sono oggi conservate al Museo di Brera a Milano.
Nel 1588 fù impegnato alla decorazione della volta di San Paolo a Milano dove si ricollega alle ricerche sull'illusionismo prospettico già condotte dai fratelli, proponendo scene con figure inquadrate da elementi architettonici fortemente scorciati.
Vincenzo Campi muore a Cremona nel 1591.

A. Cocchi


Bibliografia

F. Sricchia Santoro. Classicismo e manierismo nel Nord. in: I maestri del colore n.261 Fratelli Fabbri Editori, Milano 1963
La Nuova Enciclopedia dell'arte, Garzanti, 1986

Approfondimenti
Loading…