Home  /  Artisti  /  Sodoma

Serie delle Metamorfosi

Fanno parte di una serie dedicata alle Metamorfosi di Ovidio, un gruppo di piccoli quadri a soggetto mitologico che furono richiesti dalla famiglia Chigi al Sodoma per decorare Palazzo Chigi al Casato a Siena. Le piccole tele dovevano decorare alcune stanze del palazzo, inserite nei lacunari del soffitto.
Alla decorazione partecipa anche Antonio Barili, maestro del legno, artista intagliatore ed esecutore di tarsie.
I lavori, già avviati nel 1505, erano stati richiesti per poreparare la residenza signorile all'evento delle nozze tra Sigismondo Chigi e Sulpicia Petrucci, figlia del signore di siene Pandolfo Petrucci, che venne celebrato due anni dopo, nel 1507.
Tre di queste, Apollo e Dafne, la Caduta di Fetonte e un'altra di difficile identificazione, si trovano al Worcester Art Museum. Quella con Venere e Marte nella rete di Vulcano si trova al Metropolitan Museum di New York.
Più tardi, forse alla fine del Settecento, il soffitto del palazzo è stato smontato e le decorazioni sono state rimosse. Ancora all'inizio dell'Ottocento si conoscevano ventinove dipinti che facevano parte di questa serie, i seguito i quadretti sono andati dispersi.

A. Cocchi


Bibliografia

R. Bartalini. Le occasioni del Sodoma. dalla Milano di Leonardo alla Roma di Raffaello.  Donzelli Editore, Roma, 1996
S. J. Freedberg. La pittura in Italia dal 1500 al 1600. Nuova Alfa Editoriale. Bologna, 1988
R e M. Wittkower. Nati sotto Saturno. La figura dell'artista dall'antichità alla Rivoluzione francese. Giulio Einaudi Editore, Torino 1996
M. Sennato (a cura di) Dizionario Larousse della pittura italiana. Gremese editore, Roma 1993
La Nuova Enciclopedia dell'Arte Garzanti.

   

   
Approfondimenti
Loading…