Madame X

Con quest'opera si compie il definitivo superamento del naturalismo ottocentesco. La scultura rappresenta un volto femminile i cui lineamenti sono ormai completamente fusi con la materia e con la luce. Sulla superficie morbida della cera appaiono appena accennati le vuote cavità degli occhi e il profilo del naso, mentre le labbra sono completamete scomparse. La figura pare emergere dall'ombra, come un'apparizione: al trattamento quasi compatto della superficie del volto, si alterna il tratto vigoroso del capo, che conferisce alla scultura una plasticità più concreta, impedendo un completo disfacimento luminoso.

V. Zangari


Bibliografia e sitografia.

 "Scritti sulla scultura" a cura di Lorella Giudici, edizioni Abscondita;
 Wikipedia;
 sito internet sulla pittura degli scapigliati.

   

   
Approfondimenti
Loading…