Home  /  Artisti  /  Morbelli

Goethe morente

Gli ultimi momenti di vita di Goethe sono rappresentati da Morbelli in questo dipinto del 1880.  Nella sua essenzialità e nei forti bagliori di luce sullo sfondo quasi tutto in ombra il quadro è intensamente drammatico.
In primo piano e in penobra, il poeta ormai senza vita, è adagiato su un enorme cuscino bianco. Ha uno sguardo fisso rivolto verso l'alto, sembra aggrapparsi ai braccioli della poltrona, con il corpo già rigido. Accanto a lui una donna, vista di spalle, gli stringe una mano.
Anche i colori scelti dal pittore accompagnano l'atmosfera cupa della scena, con accostamenti stridenti, come il giallo verdognolo della vestaglia di Goethe e il rosso violaceo dell'abito della donna. Lo stacco cromatico del bordo rosso carminio, dei bordi della vestaglia rappresenta un altro elemento di attrito tra i colori.
Anche l'uso della luce, con effetti spettrali che sembrano ricordare la Bambina malata di Munch, sono piuttosto significativi: in questa cupa atmosfera il candore del cuscino e i riflessi della seta della coperta sembrano avere dei bagliori un po' sinistri.
La luce molto intensa proviene dalla destra di Goethe e rappresenta proprio la dimensione divina alla quale egli rivolge il suo sguardo, come se questa scia di luce lo stesse per portare via.
La composizione del dipinto è impostata sulla diagonale e la sistemazione delle figure segue uno schema piramidale, con  all'apice il volto dell'uomo.

E. D'Altri



Bibliografia

Caramel, Anzani e Marelli. Catalogo della mostra tenuta alla Galleria Nazionale d'Arte Moderna di Roma dal 25 giugno al 29 agosto 1982, editore De Feo, di Majo e Piantoni.
G. Cricco, F. P. Di teodoro. Itinerario nell'arte (versione gialla) Dal Barocco al postimpressionismo. Zanichelli editore 2006

   

   
Approfondimenti
Loading…