Giulio Campi

Giulio Campi, pittore e architetto, nasce a Cremona verso il 1502. E' il capostipite di una dinastia di artisti che operano nella zona di Cremona e a Milano nel corso del XVI secolo.
Realizza pale d'altare e affreschi e nel suo stile fin dalla fase iniziale fù presente una grande apertura verso le ricerche artistiche contemporanee, non solo lombarde, e una particolare vena decorativa.
Tra i lavori di maggiore impegno va considerata la ricostruzione e decorazione pittorica della chiesa di Santa Margherita a Cremona, intorno al 1547, gli affreschi di San Vittore a Meda, e la Pentecoste nella chiesa di San Sigismondo a Cremona, realizzati nel 1557.
Nelle sue opere la lezione dei maestri romani e di quelli emiliani del Manierismo si fonde con un luminismo tipicamente lombardo e con sapienti effetti di illusionismo prospettico.
Le sue soluzioni vennero interpretate e ulteriormente sviluppate dal fratello e collaboratore Antonio.
Giulio muore nella sua stessa città nel 1572.

A. Cocchi


Bibliografia

F. Sricchia Santoro. Classicismo e manierismo nel Nord. in: I maestri del colore n.261 Fratelli Fabbri Editori, Milano 1963
La Nuova Enciclopedia dell'arte, Garzanti, 1986

Approfondimenti
Loading…