San Gimignano


Cenni storici La torre simbolo di potenza Le torri si trasformano Dalle torri ai palazzi Dal declino post-medievale a oggi Monumenti di San Gimignano La città patrimonio dell'UNESCO


torna indietro: Turismo d'arte

Le torri si trasformano

Colpo d'occhio  >  Turismo d'arte

Durante il XII secolo le trasformazioni che interessano l'edilizia sono finalizzate ad un miglioramento della vita quotidiana.
La necessità di maggiori spazi interni e di aperture più numerose induce a nuovi modelli costruttivi che investono soprattutto le torri, che si trasformano in case-torri

Il modello di riferimento per le torri costruite tra la metà del XII e quella del XIII secolo è quello di tipo pisano, detto così per la gran quantità di edifici, riconducibili a questa tipologia, nella famosa città marinara toscana. Gli edifici di questo tipo si riconoscono per la presenza, ai livelli inferiori, di una o più aperture alte e strette che attraversano, da parte a parte, tutta la larghezza della torre. Le aperture, che si prolungano per due o più piani, sono spartite, all'interno, da solai lignei corrispondenti, all'esterno, a ballatoi anch'essi in legno. Tali ballatoi permettevano una dilatazione degli spazi oltre le pareti della struttura.

 L. Bravaccini (alunna del Liceo Classico Monti, Cesena)


Bibliografia e sitografia:

C. Toniazzi “Borghi d’Italia”, endemol 2004
Dizionario Garzanti, Garzanti linguistica, 2005
G. Cricco, F. Di Teodoro, Itinerario nell’arte, vol. 2, Zanichelli Bologna 2006


 

 

Approfondimenti:torre, architettura.

Stile:Arte del Medio Evo, Romanico, Gotico.

Per saperne di più sulla città di: San Gimignano

 



Per informazioni su questi dipinti clicca qui.

 


Casa-torre. San Gimignano.



 

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK