Il parco archeologico


I ritrovamenti e la ricostruzione Gli scavi archeologici Il metodo di scavo e la ricostruzione La salvaguardia del villaggio preistorico Le terremare


torna indietro: Terramare di Montale

La salvaguardia del villaggio preistorico

Turismo d'arte  >  Terramare di Montale

Con l’obiettivo di salvaguardare i reperti archeologici si è sovrapposto all’area dell’abitato uno strato di 30 cm. di sabbie e terriccio, con la funzione di proteggere il sottostante livello archeologico per rendere possibili i percorsi pedonali e le reti tecnologiche, nonché per svolgere senza problemi lavori di manutenzione.
Per indicare il luogo in cui un tempo sono stati rinvenuti i reperti, gli studiosi hanno posizionato tracce evidenti e riconoscibili, come pali nelle buche di fondazione, oppure ciottoli di fiume nello strato risalente all’epoca medievale. Quando occorrerà eseguire ulteriori scavi, questi oggetti verranno rimossi. 

L. Cenni , G. Maccherozzi, M. Scioni - Fotografie: L. Bravaccini, R. Daffara, F. Maremonti (alunni del Liceo Classico Monti, Cesena)

 

Approfondimenti:terramara, villaggio, archeologia, ricostruzione, scavi. Liceo Monti, .

Stile:Arte della Preistoria, Neolitico.

Per saperne di più sulla città di: Montale

 



Per informazioni su questi dipinti clicca qui.

 


Particolare del tetto di una terramara. Età del bronzo (Ricostruzione) Montale.


Il soppalco all'interno di una terramara. Età del bronzo (Ricostruzione) Montale.



 

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK