Arte Ottoniana


Corona del Sacro Romano Impero Ottone I di Sassonia L'oreficeria ottoniana Le tecniche dell'oreficeria ottoniana


Opere di questo stile

torna indietro: Stili

Le tecniche dell'oreficeria ottoniana

Storia dell'arte  >  Stili

Alcune delle tecniche per lavorare i metalli usate dai maestri ottoniani hanno origini molto antiche, risalenti addirittura agli antichi Egizi.

La tecnica della lavorazione a sbalzo consiste nel battere con un martello e strumenti dalla punta arrotondata o di altre forme, una figura su una sottile lamina di metallo appoggiata su un panno morbido. La lavorazione viene condotta dal rovescio, in incavo, in modo che al dritto la stessa figura appaia "sbalzata" in rilievo, inclusi gli spazi interni.  Un altro tipo di sbalzo è quello su matrice, che consente una lavorazione più facile e la produzione seriale. Nello sbalzo su matrice la lamina metallica va appoggiata ad una rilievo (già scolpito) in pietra e battuta con un martellino per farlo aderire perfettamente e prendere la forma come in uno stampo. Lo sbalzo su matrice è una tecnica molto antica, e ha avuto un ruolo importante per la preparazione di matrici per la stampa.

Una tecnica che deve la sua origine agli Egiziani e che viene usata ancora oggi è quella del niello, che consiste nell’incidere una figura su una piastra di metallo chiaro con uno scalpello e nel riempire le incisioni con una polvere fine formata da zolfo, rame, piombo e argento. Nella fase successiva, la piastra viene riscaldata, affinché la polvere si sciolga  e si saldi all'interno dei solchi, lasciando una traccia nera, che mette in risalto il disegno.

La tecnica che si diffuse maggiormente in questo periodo è la filigrana, molto usata anche dagli Etruschi, che consiste nell’intrecciare sottili fili d’oro e d’argento, saldandoli per formare oggetti molto raffinati come bracciali e collane.

G. Cassarino (alunno del Liceo Monti, Cesena)


Bibliografia:

Jean-Pierre Cuvillier Storia Della Germania Medievale: Nascita Di Uno Stato (VIII-XIII Secolo)
G. Scherr. La Germania.Duemila anni di vita tedesca descritti istoricamente”
C. Grimberg ”Storia Universale”
G. Cricco, F. Di Teodoro, Itinerario nell’arte, vol. 2, Zanichelli Bologna 2006


 

 

Approfondimenti:oreficeria, tecnica, oro.

Stile:Arte Ottoniana.

 



Per informazioni su questi dipinti clicca qui.

 


Antependium di Basilea. Prima del 1024. Oro lavorato a sbalzo, granulazione e pietre incastonate. Parigi, Museo di Cluny


Madonna dorata. XI sec. Legno di tiglio rivestito in oro. Essen. Cattedrale.

swimme

 

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK