Modigliani


Busto di donna nuda Cariatide Nudo sdraiato a braccia aperte Testa (1910-11) Testa di donna Jeanne Hébuterne con collana


torna indietro: Artisti

Cariatide

Storia dell'arte  >  Artisti

Paul Alexandre, che per primo introdusse Amedeo Modigliani all'"Art Nègre", nominò quest'opera dell'amico pittore "Madmoiselle Grain de Café".
Infatti si nota come l'artista abbia ripreso le forme delle così dette "arti primitive", dalla statuaria arcaica greca ed etrusca, fino al Brancusi; ma come evidenzia Mascelloni, Modigliani riporta "certi esemplari del vicino Oriente, egizi in particolare". La testimonianza di questo suo interesse l'abbiamo anche da Anna Achmatova con la quale egli ebbe una relazione proprio negli anni in cui dipinse le Cariatidi.
La complessità dell'articolazione di ginocchia e gomiti, in cui Modigliani sembra reinterpretare l'antico tema del "contrapposto", è assolutamente pregevole.
La Cariatide ha un contorno nero piuttosto netto e sulla coscia destra appare in modo stilizzato un volto di donna. Dietro la figura femminile, quasi come un'ombra, compare invece una figura maschile, presenze che conferiscono a questo straordinario olio su tela un tocco di inquietudine e mistero.

M. Guidi


Bibliografia

Modigliani - i classici dell'arte, Rizzoli editore, marzo 2004
Enciclopedia Bompiani - Grolie Italia


 

 

Approfondimenti:Modigliani, pittura, .

Stile:Novecento.

Per saperne di più sulla città di: Dusseldorf

 



Per informazioni su questi dipinti clicca qui.

 


Amedeo Modigliani. Cariatide 1911-1912, Olio su tela, cm 72,5 x 50 Dusseldorf, Kunstsammlung Nordrhein-Westfalen



 

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK