I Luoghi di Mantegna



torna indietro: Andrea Mantegna

I Luoghi di Mantegna

Artisti  >  Andrea Mantegna

I luoghi della vita di Mantegna.

Dalla sua formazione veneta alla maturità trascorsa alla corte dei Gonzaga a Mantova, gli spostamenti che Andrea Mantegna ha effettuato non sono moltissimi. Ma i luoghi in cui l'artista si è fermato hanno sempre rappresentato momenti importanti per la sua carriera artistica, sia per ciò che ha realizzato, sia perchè le esperienze e gli insegnamenti che egli ha ricevuto hanno sempre lasciato un segno sul suo stile.


Isola di Carturo, Vicenza

La vicenda di Andrea Mantegna inizia a Isola di Carturo, presso Vicenza, la sua città natale. Qui trascorre la sua infanzia dalla nascita nel 1431 fino al 1442 quando enttra a far parte della bottega di Francesco Squarcione, a Padova.

Padova.

A Padova trascorre gli anni del suo apprendistato a partire dal 1442, presso Francesco Squarcione e realizza le sue prime opere.
Rimane nella città veneta fino al suo definitivo trasferimento a Mantova. Ma gli anni della sua residenza a Padova sono intervallati da alcuni viaggi, a Venezia, a Ferrara ed a Verona (vedi di seguito).
Dal 1448 Andrea apre la sua attività autonoma, sono anche gli anni in cui frequenta Jacopo e Giovanni Bellini. Nel 1453 sposerà
Nicolosia Bellini, figlia di Jacopo e sorella di Giovanni. Tra le prime opere si ricorda la Pala di Santa Sofia, oggi perduta, documentata dal pagamento di quaranta ducati.
Durante la sua residenza a Padova Mantegna realizza anche gli affreschi della Cappella Ovetari alla chiesa degli Eremitani; per la Basilica di sant'Antonio, nel 1452, dipinge il Monogramma di Cristo fra San Bernardino e Sant'Antonio. Fra il 1453 e il '54 esegue il Polittico di San Luca per i monaci della chiesa di Santa Giustina e nello stesso 1454 dipinge la Santa Eufemia.

Venezia

Andrea Mantegna soggiorna a Venezia nel 1445 insieme al suo maestro Francesco Squarcione.


Ferrara.

Il 23 maggio 1449 è documentata la sua presenza a Ferrara.

Verona

Il primo soggiorno a Verona porta alla fondamentale Pala di San Zeno per la chiesa di San Zeno. E' il capolavoro conclusivo della
fase giovanile di Mantegna prima della partenza per Mantova.
Tornerà nella città veneta nel 1496 per realizzare la pala della Madonna Trivulzio, ora a Brera.

Mantova

Tra la fine del 1459 e l'inizio del 1460 Mantegna si trasferisce a Mantova presso Ludovico Gonzaga. Per il suo signore realizza
oltre ai celebri affreschi della Camera degli sposi, le decorazioni di altri ambienti del Palazzo ducale
e diversi interventi nelle residenze dei Gonzaga a Goito ed a Cavriana. Nel 1469 viene incaricato da Ludovico di eseguire la
Pala di San Bernardino per il Convento di San Francesco, oggi a Brera.
Per Isabella Gonzaga esegue il Ritratto di Isabella Gonzaga del 1493; il Parnaso e Minerva che scaccia i vizi dal giardino delle virtù, per lo studiolo della duchessa; le tele del Trionfo di Cesare e dei Trionfi del Petrarca per uno spettacolo teatrale organizzato dalla corte mantovana.
Progetta anche la propria casa presso San Sebastiano.

Firenze e Toscana
La sua presenza è documentata a Firenze nel 1466.
Il 3 luglio 1467 Andrea Mantegna lavora ad un'opera per il
Camposanto di Pisa.

Roma

Tra il 1488 e il 1490 l'artista è impegnato per la decorazione della Cappella di papa Innocenzo VIII in Vaticano.

 

Itinerario delle opere di Mantegna

Un percorso per tappe che indica dove trovare le principali opere di Andrea Mantegna. La cartina nella colonna a destra offre la possibilità di visualizzare i luoghi per poter costruire itinerari di visita o viaggi. Clicca sull'immagine per ingrandire.

Segue qui sotto l'elenco dei luoghi.

 Le opere di Mantegna in Italia:

Padova. Chiesa degli Eremitani
- Affreschi della Cappella Ovetari. (1448-1457)

Padova. Basilica di Sant'Antonio
- Monogramma di Cristo fra San Bernardino e Sant'Antonio. (1452)

Venezia. Galleria dell'Accademia
- San Giorgio. (1467)

Venezia Ca' d'Oro.
- San Sebastiano. (1506 ca.)

Verona. Chiesa di san Zeno
-Pala di San Zeno (1457-60)

Verona. Museo di Castelvecchio.
- Madonna col Bambino e santa martire. (1500 ca.)
- Sacra famiglia e una santa. (1500 ca.)

Mantova. Palazzo ducale, Castello di San Giorgio.
- Camera degli sposi (1464-1474)


Milano. Pinacoteca Brera
- Cristo morto (1480)
- Madonna col Bambino e cherubini. (1485)
- Polittico di San Luca (1453-55)
- San Bernardino. (1460)
- Madonna Trivulzio. (1497)


Firenze. Uffizi
- Adorazione dei Magi 1462-64.
- Circoncisione 1462-64.
- Ascensione 1462-64.
- Ritratto del cardinale Carlo de' Medici. (1466)
- Madonna delle cave. (1489).


Napoli. Museo di Capodimonte
- Santa Eufemia (1454)


Le opere di Mantegna all'estero:

Berlino. Staatliche Museen
- Madonna col Bambino e sei angioletti con i simboli della
passione. (1454 ca.)
- Presentazione al tempio. (1454-1455)
- Ritratto del cardinale Ludovico Mezzarota. (1459)
- Madonna col Bambino. (1475)


Francoforte. Staedelsches Kunstinstitut
- San Marco (1448-49)

Dresda. Staatliche Gemaldegalerie
- Sacra conversazione (1495)


Copenaghen. Statens Museum for Kunst
- Cristo in pietà. (1489)


Londra. National Gallery
- Orazione nell'orto. (1455)
- Sansone e Dalila. (1495)
- Imperator Mundi (1495-1500)
- Trionfo di Scipone. (1500)
- Tucia. (1500)
- Sofonisba. (1500)
- Madonna col Bambino fra i santi Giovanni Battista e Maria Maddalena. (1500)


Londra. Hampton Court Palace. Royal Collection
- serie del Trionfo di Cesare (1482-92)

Vienna. Kunsthistoriches Museum
-
San Sebastiano. (1456-1458)

Parigi. Louvre
- Crocifissione. Pannello della predella di San Zeno (1459-60)
- San Sebastiano. (1480)
- Il giudizio di Salomone. (1495)
- Madonna della vittoria. (1496)
- Il Parnaso. (1497)
- Il trionfo della virtù. (1497)

Parigi. Musée Jacquemart-Andrè
- Ecce Homo. (1495-1500)

Tours. Musée des Beaux-Arts
-
Orazione nell'orto. pannello della Predella di san Zeno. (1457-1460)

Madrid. Museo del Prado
- La Morte della Vergine.(1461)


New York. Metropolitan Museum of Art
- Adorazione di pastori (1450-1451)
- Madonna col Bambino e serafini (1454 ca.)
- Ritratto d'uomo. (1470-80 ca.)
- Sacra Famiglia e una santa. (1500 ca.)

New York. Historical Society
- Crocifissione. Pannello della predella di san Zeno (1459-60)

Wasington. National Gallery
- Serie dei Trionfi del Petrarca. (1501)
- Madonna che allatta il Bambino (1500 ca.)

 

 

 

Approfondimenti:Mantegna, opere, Gonzaga, pittura, Vasari, arte, .

Stile:Quattrocento, Rinascimento.

 



Per informazioni su questi dipinti clicca qui.

 






 

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK