Firenze


Cattedrale di Santa Maria del Fiore


torna indietro: Turismo d'arte

Cattedrale di Santa Maria del Fiore

Colpo d'occhio  >  Turismo d'arte

La cattedrale di Santa Maria del Fiore a Firenze č una costruzione grandiosa, alla sua realizzazione hanno partecipato diversi artisti. E' stata iniziata nel 1296 su progetto di Arnolfo di Cambio, e nonostante l'ampliamento successivo, mantiene ancora la pianta del progetto arnolfiano, a forma di fiore.  Di Arnolfo rimane anche il disegno originale della facciata, costruita fino al secondo ordine, poi distrutta per un completo rifacimento, nel 1588.
Nel  1334, la direzione dei lavori viene affidata a Giotto, il quale progetta e costruisce il campanile fino al secondo ordine.
Il campanile č una torre isolata dal corpo della chiesa, ha pianta quadrata con robusti contrafforti angolari di forma poligonale. Viene proseguito da Andrea Pisano, (forse gią sotto la guida di Giotto) che modifica la decorazione, giunge alla zona mediana e inserisce le due lesene.
Nel 1351 subentra Francesco Talenti che completa il campanile. Accentua il carattere gotico della costruzione con le bifore e le trifore e inserisce in alto un cornicione sporgente, ottenendo nell'insieme un aspetto originalissimo e un saldo equilibrio proporzionale.
Francesco Talenti progetta anche l'ampliamento della primitiva chiesa arnolfiana: conserva le 3 navate e il disegno ''a fiore'' della pianta, con 3 absidi corredate di cappelle semipoligonali, e due absidi laterali che fungono da transetto. Talenti allunga il corpo della chiesa, spostando indietro le absidi. All'incrocio tra le cappelle e il corpo della chiesa si apre un grande ambiente ottagonale, sostenuto da pilastri, sul quale nel  '400 sarą costruita la cupola del Brunelleschi.
Il Talenti ha curato anche l'esterno, con il prezioso rivestimento di marmi policromi.

Lo spazioso interno č illuminato da grandi finestre figurate che si affacciano nelle navate laterali e dai rosoni della navata centrale. Le splendide vetrate sono state realizzate fra il 1434 e il 1445 su disegno di importanti artisti quali Donatello, Andrea del Castagno e Paolo Uccello. Ampi archi ogivali dividono le campate,  coperte da volte a crociera con costoloni e  sostenute da pilastri compositi.
Nel complesso, nonostante le interruzioni e i diversi interventi, il Duomo presenta un aspetto chiaro, unitario e armonioso.

All'interno si conservano numerose e importanti opere d'arte.

A. Cocchi


Per approfondire: La cattedrale di Santa Maria del Fiore Firenze

Bibliografia

 G. Cricco, F.P. Di Teodoro Itinerario nell'arte Zanichelli 

F. Negri Arnoldi Storia dell'arte Fabbri, vol. 2

 

Approfondimenti:duomo, cattedrale, Santa Maria del Fiore a Firenze, turismo.

Stile:Quattrocento, Gotico.

Per saperne di più sulla città di: Firenze

 



Per informazioni su questi dipinti clicca qui.

 



 

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK