Costumi storici di Vita Rita Serafini


Catalogo dei Costumi Come nasce un costume. Le fasi operative Coppia di costumi 1625 Coppia di costumi '700 veneziano Costumi del '700 Costumi e ricostruzioni storiche in miniatura Costumi tradizionali e per le feste Divisa di Cadetto 1860 Eventi in costume Figurini della Scala di Milano I Costumi dell'Antico Egitto Intimo femminile metà '700 Costume Cleopatra Costume di dama 1772 Costume di dama 1788 Costume di dama 1842 Costume di dama del primo '500 italiano Costume di Imperatore romano Costume di Matrona romana Costume femminile andaluso Costume Madame Butterfly Costume Madame Pompadour Costume maschile 1772 Costume maschile del primo '500 italiano Costume maschile indiano Costume maschile Reggenza Costume Tutankhamon Dama in azzurro 1860 Sari indiano Sposi 1927


torna indietro: Arti applicate

Costume di dama 1772

Colpo d'occhio  >  Arti applicate

Un esempio di abito primavera-estate in pieno stile rococò è rappresentato da questo costume femminile in cui, negli ultimi anni del regno di Luigi XV, la tradizione dell'alta moda francese si orienta verso un gusto più naturalistico.

La dama indossa un abito a un solo pezzo, chiamato faux habit, composto da corpetto aderente, con punta davanti, cucito alla parte inferiore, con gonna e sopragonna.

 


Vita Rita Serafini. Costume di dama 1772.


Il panier, indossato sotto, sostiene ampie le due gonne sovrapposte e di tessuto diverso, l'una aperta sull'altra. La sopragonna è realizzata in devorè giallo oro, quella inferiore ornata di volants è in taffetà ma dello stesso colore. L'abito è rifinito con motivi decorativi di rouges in organza di colore avorio e rose dello stesso tessuto tutte lavorate a mano.

 

   

Veduta laterale e retro del costume

 

 

Il corsetto attillato presenta un'ampia scollatura rifinita da passamaneria dorata e merletto, maniche del tipo en pagode, con la caratteristica forma a imbuto, con cascata di rouge a strati di tessuto devorè e merletto.

 

 


Due immagini delle scarpette della Dama.

 

Le scarpette, con tacchi e forma affusolata, sono foderate manualmente dello stesso tessuto dell'abito e richiamano gli ornamenti del vestito.

 

 



Due immagini del cappello della Dama.


Il cappello con ampia falda per riparare il viso dal sole, viene portato inclinato verso la nuca. E' tutto lavorato a mano in tessuto devorè giallo oro (lo stesso della gonna). L'acconciatura presenta capelli sciolti a lunghi boccoli incipriati.   E' ornato da rouges, rose e piume di struzzo e di completa con il ventaglio.

Il costume della dama si può accompagnare a quello del damerino del Costume maschile del 1772.

 

 



Coppia di costumi del 1772. Veduta frontale e retro.

 



Costume di Damerino 1772.

 

V. R. Serafini

A cura di A. Cocchi

 

Approfondimenti e argomenti correlati:

 

Storia della moda e del costume

Moda stile Rococò

Arte del Settecento

 


 

Bibliografia

V. Maugeri A. Paffumi Storia della moda e del costume. Calderini Editore, Firenze 2005
L. Kybalovà, O. Herbenovà, M. Lamarovà. Enciclopedia illustrata del costume. F.lli Melita Editore, La Spezia 1988
C. Giorgetti. Manuale di Storia del Costume e della Moda. Cantini Gruppo D'Adamo Editore, Firenze
E. Morini. Storia della moda XVIII-XX secolo. Skira editore, Ginevra-Milano 2006

 

 

Per ulteriori informazioni su questo costume si può contattare la costumista al seguente indirizzo e-mail:

ritacostumi@virgilio.it

 

 Torna al catalogo dei costumi

 

 

Approfondimenti:costume, moda, Vita Rita Serafini, abito, storia, dama, donna, .

Stile:Settecento.

Per saperne di più sulla città di: Messina

 



Per informazioni su questi dipinti clicca qui.

 


Vita Rita Serafini. Costume di Dama 1771. Collezione privata.




Hyacinthe Rigaud. Ritratto di Luigi XV, re di Francia. 1730. Olio su tela. 271 × 194 cm. Reggia di Versailles.




Marie Louise Élisabeth Vigée-Lebrun. Ritratto di Madame du Barry. 1781. Olio su tela. 69.2 × 51.4 cm. Philadelphia Museum of Art





 

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK