Costumi storici di Vita Rita Serafini


Catalogo dei Costumi Come nasce un costume. Le fasi operative Coppia di costumi 1625 Coppia di costumi '700 veneziano Costumi del '700 Costumi e ricostruzioni storiche in miniatura Costumi tradizionali e per le feste Divisa di Cadetto 1860 Eventi in costume Figurini della Scala di Milano I Costumi dell'Antico Egitto Intimo femminile metà '700 Costume Cleopatra Costume di dama 1772 Costume di dama 1788 Costume di dama 1842 Costume di dama del primo '500 italiano Costume di Imperatore romano Costume di Matrona romana Costume femminile andaluso Costume Madame Butterfly Costume Madame Pompadour Costume maschile 1772 Costume maschile del primo '500 italiano Costume maschile indiano Costume maschile Reggenza Costume Tutankhamon Dama in azzurro 1860 Sari indiano Sposi 1927


torna indietro: Arti applicate

Dama in azzurro 1860

Colpo d'occhio  >  Arti applicate

Nel ventennio 1850-70, la moda femminile del Secondo Impero era dominata dallo stile di Worth, che introdusse la crinolina e si orientò sulla creazione di abiti di lusso, per le dame dell'alta società. L'abito femminile azzurro avion mostrato nella foto è riferibile al 1860 e allo stile "Imperatrice Eugenia" lanciato da Worth. E' un abito da ballo e rievoca il ballo del Gattopardo scritto dallo scrittore siciliano Tommaso di Lampedusa da cui il regista Luchino Visconti ne trasse il capolavoro del cinema tricolore e vinse la "Palma D'oro".

 


Vita Rita Serafini. Costume di dama in azzurro Avion 1860. Collezione privata.

 


La foggia dell'abito si basa su una forma a doppio cono e sul contrasto tra la vita sottile, l'ampiezza dello scollo, abbassato sulle spalle e ornato di volants e il grande volume della gonna, sostenuta dalla crinolina. Le crinoline di metà Ottocento, proposte da Worth e da Auguste Person erano gabbie molto leggere che mantenevano ampie le gonne e si adattavamo anche agli abiti per il ballo. Così, come in questo esempio la figura appariva vaporosa e aggraziata.

 


Visione di profilo del costume.

 


L'abito è realizzato in tessuto devorè martellato cangiante, con motivo di grandi rose inun delicato contrasto lucido-opaco. 

Il corpetto del costume è aderente e la scollatura è ornata da due belze sovrapposte, ornate con roselline e bordi con ruches a forma di cuore.

 


Dettaglio della scollatura e delle decorazioni.

 

La grande gonna rigonfia senza strascico, descrive una perfetta forma a cupola e verso il fondo è ornata con un leggero giro di ruches e roselline bianche che riprendono i motivi della scollatura.

 


Visione retro del costume

 


I capelli raccolti sulla sommità del capo sono ornati da fiori e nastri mentre la borsetta a fagottino che richiama l'abito è un un utile e grazioso complemento.

 


La borsetta abbinata all'abito.

 

V. R. Serafini

A cura di A. Cocchi

 

Approfondimenti e argomenti correlati:

 

Storia della moda e del costume

 

 


 

Bibliografia

V. Maugeri A. Paffumi Storia della moda e del costume. Calderini Editore, Firenze 2005
L. Kybalovà, O. Herbenovà, M. Lamarovà. Enciclopedia illustrata del costume. F.lli Melita Editore, La Spezia 1988
C. Giorgetti. Manuale di Storia del Costume e della Moda. Cantini Gruppo D'Adamo Editore, Firenze
E. Morini. Storia della moda XVIII-XX secolo. Skira editore, Ginevra-Milano 2006

 

 

Approfondimenti:costume, dama, moda, Vita Rita Serafini, abito, storia, donna, .

Stile:Ottocento, Romanticismo.

Per saperne di più sulla città di: Messina

 



Per informazioni su questi dipinti clicca qui.

 


V. R. Serafini. Costume di dama Azzurro avion 1860. Collezione privata. 





 

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK