Costumi storici di Vita Rita Serafini


Catalogo dei Costumi Come nasce un costume. Le fasi operative Coppia di costumi 1625 Coppia di costumi '700 veneziano Costumi del '700 Costumi e ricostruzioni storiche in miniatura Costumi tradizionali e per le feste Divisa di Cadetto 1860 Eventi in costume Figurini della Scala di Milano I Costumi dell'Antico Egitto Intimo femminile metà '700 Costume Cleopatra Costume di dama 1772 Costume di dama 1788 Costume di dama 1842 Costume di dama del primo '500 italiano Costume di Imperatore romano Costume di Matrona romana Costume femminile andaluso Costume Madame Butterfly Costume Madame Pompadour Costume maschile 1772 Costume maschile del primo '500 italiano Costume maschile indiano Costume maschile Reggenza Costume Tutankhamon Dama in azzurro 1860 Sari indiano Sposi 1927


torna indietro: Arti applicate

Costume Madame Butterfly

Colpo d'occhio  >  Arti applicate

L'eroina dell'opera di Puccini, Madame Butterfly, è la protagonista di questo raffinato costume giapponese di inizio '900 creato da Vita Rita Serafini.

Madame Butterfly indossa un kimono, lunga sopravveste tradizionale e fondamentale indumento della civiltà nipponica, il cui nome significa "cosa da indossare". Il kimono, che esiste anche in versione maschile, per le donne è lungo, caratterizzato da linee fluide e ampie che slanciano la figura.

 


Vita Rita Serafini. Costume M.me Buttefly. Collezione privata

 

Il costume presentato in questa pagina è realizzato con tessuto in raso di seta color avorio, con delicati motivi floreali tono su tono rispetto al colore di fondo del tessuto. L'abito è trattenuto dall'obi, un'alta cintura a fascia, avvolta in più giri attorno al corpo e si completa con le calzature, acconciatura e accessori.

 


Costume M.me Butterlfly. Veduta dietro.

 

Molto curati sono i dettagli, come le grandi bordature in raso in una tonalità rosa leggermente più intenso dell'abito che compaiono sullo scollo, tutto attorno ai bordi e in due fasce nelle maniche. Le maniche sono lunghissime e presentano degli spacchi per far uscire le mani che altrimenti rimangono nascoste sotto.

 


Particolare del fiocco formato dall'obi.


Sul dietro il kimono è più lungo del davanti e forma un piccolo strascico. Da notare l'obi, del colore di una tonalità diversa rispetto all'abito, che mette in risalto un luminoso contrasto lucido-opaco. Nella parte posteriore l'obi è legato con un grande fiocco, che va tenuto ben legato e leggermente inclinato all'indietro. Il fiocco è arricchito da un cuscino che lo sostiene e ne mette in risalto il volume.

 


Un'altra immagine del costume indossato dalla modella.

 

Il colletto basso del kimono mette in risalto il collo e la testa, dove spicca l'acconciatura di una ricca chioma nera, realizzata con capelli veri e decorazioni con fiori di pesco, nastri di seta e bastoncini di legno dipinti.

 


Gli accessori: obi, acconciatura, sandali e ventaglio

 


Le cazature del costume consistono in sandalini a punta con zeppa molto alta e tomaia ricamata.
Formano gli accessori l'ombrellino di carta bianco con motivi floreali e il grande ventaglio con struttura in bambù e tela dipinta con un paesaggio su sfondo nero.

 


Dettaglio dell'ombrellino.

 

 

Per ulteriori informazioni su questo costume si può contattare la costumista al seguente indirizzo e-mail:

ritacostumi@virgilio.it

 

 Torna al catalogo dei costumi

 

 

V. R. Serafini

A cura di A. Cocchi


 

Bibliografia

V. Maugeri A. Paffumi Storia della moda e del costume. Calderini Editore, Firenze 2005
L. Kybalovà, O. Herbenovà, M. Lamarovà. Enciclopedia illustrata del costume. F.lli Melita Editore, La Spezia 1988
C. Giorgetti. Manuale di Storia del Costume e della Moda. Cantini Gruppo D'Adamo Editore, Firenze
E. Morini. Storia della moda XVIII-XX secolo. Skira editore, Ginevra-Milano 2006

 

 

 

Per ulteriori informazioni su questo costume si può contattare la costumista al seguente indirizzo e-mail:

ritacostumi@virgilio.it

 

 Torna al catalogo dei costumi

 

Approfondimenti:Madame Butterfly, costume, moda, kimono, carnevale, Vita Rita Serafini, .

Stile:.

Per saperne di più sulla città di: Messina

 



Per informazioni su questi dipinti clicca qui.

 


Vita Rita Serafini. Costume M.me Butterfly. Collezione privata




Koryusai. Figure femminili della serie "Furayu Rokkazu". Stampa su carta. Parigi,, Museo Guimet





 

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK