Artemisia Gentileschi


Formazione Periodo giovanile Firenze 1612-1620 Genova,Venezia e Roma: 1620-30 Napoli, 1630-38 Inghilterra:1638-41 Napoli, 1642-52


torna indietro: Artisti

Firenze 1612-1620

Storia dell'arte  >  Artisti

Il 29 novembre del 1612 Artemisia Gentileschi sposò un artista fiorentino, Pietro Antonio di Vincenzo Stiattesi. Un matrimonio che si celebrò un mese dopo la fine del processo. Entrambi frequentarono l'Accademia del Disegno, dove Artemisia divenne socio ufficiale nel 1616.

Durante il soggiorno fiorentino ebbe il sostegno di diversi benefattori della città, tra cui la famiglia Medici e la famiglia Buonarroti, dalla quale ricevette la commissione di completare un affresco all'interno della loro residenza. Le opere del periodo fiorentino le firmò con il soprannome di Lomi.

All'Accademia intanto diventa amica di Galileo Galilei con il quale incomincia una fitta corrispondenza.  
Durante il soggiorno in Toscana realizzerà un'altra versione di Giuditta, dal titolo Giuditta e la sua governante [Palazzo Pitti, 1612-13 immagine 3], mentre in seguito dipingerà l'Allegoria dell'inclinazione [Casa Buonarroti - 1615-16 - immagine 4].

L'ultima tela completata a Firenze è Giuditta che decapita Oloferne [Uffizi, 1618/1620 - immagine 5]. E nel 1618 dette alla luce una bambina.

A. Cocchi


Bibliografia e sitografia

A. Lapierre Artemisia Mondadori 1999
AA.VV. Caravaggisti Dossier Art n. 109, Giunti,  Firenze 1996
B. R. Benjamin, P. De Montebello, C. Strinati. Premessa in: Orazio e Artemisia Gentileschi, Skira editore, Milano, 2001
La Nuova Enciclopedia dell'arte, Garzanti, 1986

www.cronologia.it

 

Approfondimenti:Artemisia Gentileschi, donna.

Stile:Seicento.

Per saperne di più sulla città di: Firenze

 



Per informazioni su questi dipinti clicca qui.

 


Artemisia Gentileschi. Giuditta con la sua ancella. 1618-19. Olio su tela cm. 114X93,5. Palazzo Pitti, Firenze


Artemisia Gentileschi. Danae. 1612. Olio su rame. cm. 40,5X52,5 The Saint Louis Art Museum. Saint Louis, Missouri


Artemisia Gentileschi. Autoritratto come martire. 1615 ca. Olio su tavola. cm. 31,75X24,76. Collezione privata.

swimme

 

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK