Arte bizantina a Ravenna


Ravenna in etą bizantina Architettura bizantina a Ravenna Basilica di San Vitale. Architettura Basilica di San Vitale. I mosaici Battistero degli Ortodossi. Architettura Battistero degli Ortodossi. Decorazione Le opere di Galla Placidia a Ravenna Le opere di Teodorico a Ravenna Lunetta del Buon Pastore Mausoleo di Galla Placidia. Architettura Mausoleo di Galla Placidia. I mosaici Mausoleo di Teodorico Palazzo di Teodorico Sant'Apollinare Nuovo. Architettura Sant'Apollinare Nuovo. I mosaici


Opere di questo stile

torna indietro: Stili

Le opere di Galla Placidia a Ravenna

Storia dell'arte  >  Stili

Le opere di Galla Placidia a Ravenna

Argomenti correlati

Tutorial

 

Galla Placidia, nata nel 389 ca., principessa, figlia di Teodosio I il Grande, sorella di Arcadio e Onorio. Ha avuto una vita molto avventurosa che si intreccia con le vicende storiche.
Dopo la morte di Onorio, nel 425 il governo venne assunto ufficialmente da Valentiniano III (morto nel 455 a Roma), ma vista la sua giovanissima età, la reggenza fu affidata alla madre, Galla Placidia che governò fino al 450.
In questo periodo Ravenna divenne uno dei centri culturali e artistici più fiorenti dell'impero. Al tempo di Galla Placidia iniziò ad affermarsi la comunità cristiana di Ravenna e i vescovi assunsero sempre più una funzione di vicari statali.
Sotto la reggenza di Galla Placidia Ravenna subì un'importante trasformazione mediante la costruzione di edifici religiosi e civili: In questi monumenti si manifestano innovazioni fondamentali nelle forme e nelle decorazioni, in cui si mescolano elementi di tradizione orientale e soluzioni architettoniche occidentali.

Gli edifici religiosi voluti da Galla Placidia sono:

La chiesa palatina di San Giovanni Evangelista, protettore dei naviganti, eretta come ex voto da Galla Placidia intorno al 426, come ex voto, dopo essersi salvata da una tempesta durante una traversata da Costantinopoli.

La Basilica di Santa Croce, ora distrutta

Il Mausoleo di Galla Placidia, annesso all'atrio della Basilica di Santa Croce.

Gli edifici di carattere civile sono inseriti nei complessi imperiali. Tra questi si ricordano:

la Domus di Galla Placidia

il Palazzo di Valentiniano III, eretto tra il 438 e 450

e una serie di annessi funzionali alle attività di corte.

Galla Placidia è morta a Roma, dove è sepolta, nel 450.


A. Cocchi


Bibliografia e sitografia

N. Pevsner Storia dell’architettura europea. Il Saggiatore, Milano 1984
G. Bustacchini Ravenna. I mosaici, i monumenti, l'ambiente. Edizioni Italcards, Bologna 1984
La Nuova Enciclopedia dell’arte Garzanti, Giunti, Firenze 1986
G. Cricco, F. Di Teodoro, Itinerario nell’arte, vol. 2, Zanichelli Bologna 2004
AA.VV. Moduli di Arte. Dal Rinascimento maturo al rococò. Electa Bruno Mondadori, Roma 2000
G. Dorfles, S. Buganza, J. Stoppa Storia dell'arte. Vol II Dal Quattrocento al Settecento. Istituto Italiano Edizioni Atlas, Bergamo 2008
E. Bernini, R. Rota, Uno sguardo sull'arte. Vol. 1 Dalla preistoria al Trecento. Editori Laterza, Bari 2008
G. Dorfles, M.Ragazzi, C. Maggioni, M.G. Recanati, Storia dell'arte. Vol 1 Dalle origini al Trecento. Istituto Italiano Edizioni Atlas, Orio al Serio 2008

 

Argomenti correlati

 Lunetta del Buon Pastore

Mausoleo di Galla Placidia. Architettura

Mausoleo di Galla Placidia. I mosaici

 

Tutorial 

 

Un simpatico tutorial sulla storia di Galla Placidia da You Tube. Realizzato da Repetita didattica.

 

 

 

Approfondimenti:Alessandra Cocchi, Ravenna, Galla Placidia, architettura, cittą, Romagna.

Stile:Arte del Medio Evo, Arte bizantina a Ravenna.

Per saperne di più sulla città di: Ravenna

 



Per informazioni su questi dipinti clicca qui.

 


Mausoleo di Galla Placidia a Ravenna


Ritratti di Valentiniano III, Giusta Grata e Galla Placidia. Part. della Croce di Desiderio, Brescia Museo Civico


Croce di re Desiderio.VIII-IX sec. Brescia Museo Civico


Solidus di Galla Placidia madre di Valentiniano III. V sec. Moneta aurea

swimme

 

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK