Home  /  Artisti  /  Modigliani

Testa (1910-11)

Il ritorno alle origini diventò una forte spinta creativa per Modigliani ricollegandosi così alle radici e alle tradizioni.
In questa statua non è prevalente la linea allungata, ma emerge la rotondità dolce del volto al cui centro si trovano due piccolissimi occhi a mandorla e un naso piuttosto corto rispetto a quello delle statue che realizzerà successivamente.
presenta un collo allungato e leggermente conico, su cui spicca la piena volumetria della testa. Il volto ha la perfezione geometrica dell'ovale marcato, i grandi occhi a mandorla a fior di pelle, la fronte bassa e rotonda. La massa della capigliatura segue la stessa essenzialità geometrica dell'insieme, percorsa da lievi scabrosità e incisioni di superficie che contrastano con la levigatezza e il nitore del viso.  La delicatezza delle gote, del naso, della bocca, contrastano con la massa scabra delle orecchie.

Sembra un'opera incompiuta in quanto il volto si distacca leggermente dal blocco di arenaria, infatti i capelli non sono stati completamente scolpiti ma solo abbozzati.

M. Guidi


Bibliografia

Modigliani - i classici dell'arte, Rizzoli editore, marzo 2004
Enciclopedia Bompiani - Grolie Italia

   

   
Approfondimenti
Loading…