Spiaggia paludosa

E' un'opera che Friedrich ha dipinto nella maturità, realizzata nel 1832, si trova al Kunsthalle di Amburgo.
Noinostante le piccole dimensioni, possiede un forte senso di vastità dello spazio, dovuto soprattutto alla composizione sviluppata in orizzontale. La composizione segue uno schema geometrico essenziale, rigoroso.
Il senso di dilatazione dello spazio è amplificato dalla ripetizione di elementi verticali allineati sull'orizzonte che suggeriscono una continuazione anche oltre i limiti del quadro.
Il primo piano, spoglio di elementi è percorso dalle linee oblique che si sviluppano a zig-zag del suolo paludoso e portano l'occhio dell'osservatore direttamente verso l'orizzonte, dove si concentra la luce, e dove l'artista ha realizzato una nitidezza maggiore delle forme, rispetto a quanto si trova nella parte bassa del quadro, che rimane più indistinta, in penombra a un po' controluce.  In alto, oltre la metà del campo visivo è occupata dal cielo nuvoloso. Fridrich riserva grande attenzione allo studio della luce e dell'atmosfera invernale. Si può notare la precisione impeccabile con cui l'artista ha colto i riflessi argentati dei raggi di sole filtrati dalle nuvole e rispecchiati sull'acqua.
Tutti questi elementi concorrono a creare un senso di infinito e malinconia e rendono suggestivo il paesaggio.
Le reti da pesca abbandonate e le figure umane piccolissime sono simboli della vanità delle cose terrene, dell'insignificanza e piccolezza dell'uomo davanti alla natura.
La natura si manifesta come uno spettacolo grandioso, è l'immagine divina dell'immensità, dell'infinito e dell'assoluto.

A. Cocchi


Bibliografia e sitografia

H. Borch-Supan L'opera completa di Friedrich in: Classici dell'arte Rizzoli n. 84. Milano, 1976
E. di Stefano. Friedrich in: Art Dossier n. 164. Giunti, Firenze, 2001
G. Dorfles, F. Laurocci, A. Vettese. Storia del'arte. L'Ottocento. Vol. 3. Istituto Italiano Edizioni Atlas, Begamo 2005
E. Demartini, C. Gatti, L. Tonetti, E.P. Villa. Vivere l'arte. Dal Neoclassicismo a oggi. Vol. 3 Edizioni Scoolastiche Bruno Mondadori Arte. Bologna, 2008
AAVV La nuova enciclopedia dell'arte Garzanti 1986
www. francescomorante.it

Approfondimenti
Loading…