La prima formazione di Michelangelo

La prima formazione di Michelangelo

""

Bibliografia

 

 

Michelangelo Buonarroti, secondo di cinque figli, nacque a Caprese presso Arezzo il 6 marzo del 1475. Il padre, è il podestà Ludovico di Leonardo di Buonarroti Simoni e la madre è Francesca, filglia di Neri di Miniato del Sera e di Bonda Rucellai.
Poche settimane dopo la sua nascita, Il padre Ludovico si trasferì nel capoluogo toscano con tutta la famiglia. Michelangelo fu affidato ad una balia di Settignano, moglie e figlia di scalpellini. L'artista ricordò sempre questa circostanza affermando di aver imparato a scolpire succhiando il latte.
Nel 1488, all'età di tredici anni, entrò nella bottega di Domenico Ghirlandaio, considerata una delle più importanti di Firenze, "per imparare a dipingere", ma dopo appena un anno (anziché tre come era stato stabilito in precedenza) Michelangelo abbandonò la bottega. Nel corso del suo apprendistato, dimostrando un precoce talento e un'evidente indipendenza dal maestro, il Buonarroti eseguì diverse copie da alcuni celebri cicli di affreschi: da Giotto nella Cappella Peruzzi in Santa Croce e da Masaccio nella Cappella Brancacci della Chiesa del Carmine.
Questi studi dimostrano che Michelangelo cercava i suoi maestri tra i grandi pittori del passato fiorentino; oltre a Giotto e Masaccio, un altro artista che egli prese come modello fu Donatello.

 

A. Cocchi

 

 

 


 

""

 

 

 Michelangelo's First Training

 

 

""
Michelangelo. Kneeling Angel. 1494-95. Marble. Bologna, Basilica of San Domenico.

 

Michelangelo Buonarroti was born in Caprese near Arezzo on the 6th March 1475, the second of five children. His father was the Podestà  Ludovico di Leonardo di Buonarroti Simoni and his mother was Francesca, daughter of Neri di Miniato del Sera and Bonda Rucellai.
Just a few weeks after his birth, his father moved to the Tuscan county town with the whole family. Michelangelo was entrusted to a wet-nurse from Settignano, a daughter and a mother of stone-cutters. The artist always mentioned this circumstances saying that he learned to sculpture sucking milk.

In 1488, when he was 13 years old, he went to Domenico Ghirlandaio's workshop, considered one of the most important of Florence, "to learn how to paint", but after only one year (instead of three years as was established initially) he left. During his training, showing a precocious talent and an evident freedom from Buonarroti, he made several copies of some famous series of frescoes: from Giotto's Peruzzi Chapel in Santa Croce to Masaccio's Brancacci Chapel in the Church of Carmine,in Florence.
These studies showed that Michelangelo was looking for his master from among the great painters of the Florentine past; apart from Giotto and Masaccio, another artist that he chose as a model was Donatello.

 

A. Cocchi

Trad.: A. Sturmer

 

 



Bibliography:

 

E. Bernini, R. Rota Figura 1 Editori Laterza, Bari 2002
G. Cricco, F. Di teodoro Itinerario nell'arte. Vol 2, 2000
G.C. Argan, B. Contardi in: Michelangelo Dossier Art n. 9 Giunti, Firenze
C. Alchidini Luchinat, E. Capretti, K. Weil-Garris Brandt Michelangelo. Gli anni giovanili. Dossier Art n. 150 Giunti, Firenze

 

 

 


 

Bibliografia

 

Enciclopedia dell'arte Garzanti, 1986
E. Bernini, R. Rota Figura 1 Editori Laterza, Bari 2002
G. Cricco, F. Di teodoro Itinerario nell'arte. Vol 2, 2000
G.C. Argan, B. Contardi in: Michelangelo Dossier Art n. 9 Giunti, Firenze
C. Alchidini Luchinat, E. Capretti, K. Weil-Garris Brandt Michelangelo. Gli anni giovanili. Dossier Art n. 150 Giunti, Firenze

 

Approfondimenti
Loading…