Home  /  Artisti  /  Picasso

Lola

Picasso passa attraverso una fase simbolista, come si vede in questa Lola, ritratto della sorella eseguito nel 1899 e conservato al Museo Picasso di Barcellona.
Picasso ha già cambiato il modo di impostare il ritratto: punta decisamente sulla violenza espressiva. Il mondo interiore del personaggio è reso con questi contrasti, la caratterizzazione forte, l'atmosfera strana che si crea con questo sguardo diretto.
Non c'è più il dettaglio, la descrizione rifinita, la resa fotografica. Eppure c'è una presenza fortissima di questa ragazza.
I capelli hanno perso la loro consistenza tattile, sono resi come un groviglio scuro. L'incarnato non c'è, i vestiti, le stoffe sono ridotti a giochi di linee. Manca il chiaroscuro. L'immagine sembra fluttuare sulla tela, in particolare il vestito e il fiocco bianco, che ha una luminosità strana, e sembra animato.
È un'immagine molto inquietante, con un potere di presenza più emotiva che fisica, che cattura, inchioda l'attenzione.
Più che il ritratto di qualcuno, questo è il ritratto di un ricordo, di un'apparizione mentale, con tutta la sua carica emotiva.

A. Cocchi


Bibliografia

Gertrude Stein, Picasso. Adelphi 1973
E. Bernini R. Rota, Eikon. Guida alla storia dell'arte. vol. 3 Laterza, Roma-Bari 1999
E. Bernini R. Rota A regola d'arte. vol 5 Il Novecento. Laterza, Roma-Bari 2001
G. Dorfles, A. Vettese Il Novecento. Protagonisti e movimenti. Atlas, Milano 2006
F. Galluzzi Pablo Picasso Giunti, Firenze 2002
G.G. Lemaire, Picasso Dossier Art n.19 Giunti, Firenze 1987
Classici Rizzoli, 22,
G. Cricco, F. P. Di Teodoro, Itinerario nell'arte vol 3 Zanichelli ed. seconda edizione,

 

   
Approfondimenti
Loading…