Costume di dama del primo '500 italiano

La bellezza e l'eleganza dell'arte italiana del Rinascimento si riflette anche nella moda femminile con abiti improntati alla grazia e alla raffinatezza delle corti e mettevano in risalto la leggiadria delle forme e delle movenze delle donne.

Le equilibrate forme geometriche del Rinascimento, come anche nella moda maschile, erano espresse attraverso forme semplici e composte, con una linea calibrata all'indietro dove si sviluppava un piccolo strascico.
Tra i tessuti si preferivano i damaschi e soprattutto i velluti, realizzati con diverse e costosissime lavorazioni.

 


Vita Rita Serafini. Costume femminile
primo '500. Collezione privata.

 

Il costume femminile proposto in questa pagina è una delle numerose versioni della Camora, conosciuta anche come Socha e Zupa.
 

 Un'altra immagine del costume.

 

L'abito, realizzato in velluto damascato di colore bordeaux, è più aderente sul busto, presenta una vita alta evidenziata da un  sottile bordo dorato e si allarga in una gonna ampia e morbida. Sul davanti un intarsio a reticella dorata, applicata con cucitura a mano, si sviluppa per tutta la lunghezza dell'abito.  L'ampia scollatura quadrata mette in risalto lo slancio del collo e della testa. Le maniche sono lunghissime, ampie a arricciate a sbuffo sulla spalla, si aprono in profondi spacchi sull'avanbraccio per far vedere la fodera dal colore a contrasto.

 


Dettaglio dell'abito in cui si può notare
l'intarsio a reticella del davanti.

 

 Sottili bordature dorate, oltre al punto vita sottolineano anche lo scollo, il giro delle maniche, gli spacchi e l'orlo dell'abito in fondo.

 
Dettaglio del copricapo.

 

Importante in questo costume è anche l'acconciatura: i capelli sono raccolti e fissati ad intreccio in perfetta sintonia con l'anello di tessuti intrecciati e perle portato intorno alla testa a mo' di copricapo orientaleggiante. In corrispondenza alla nuca, dall'anello parte un delicato velo ricamato che si sviluppa per tutta la lunghezza dell'abito, formando un lieve strascico.

 


Il copricapo indossato

 

 

 

 

Scarpette e medaglione.
 

Tra gli accessori dell'abito figurano le scarpette in tessuto di velluto damascato bordeaux e la collana con medaglione dorato, decorato con motivi vegetali a rilievo e traforo, sostenuto da un nastro di velluto bordeaux.

 


Il medaglione con nastro di velluto abbinato al costume.

 

 Questo abito può essere accompagnato anche dal costume maschile dello stesso periodo storico, per formare una coppia.

 

V. R. Serafini

A cura di A. Cocchi

 

Approfondimenti e argomenti correlati:

 

Storia della moda e del costume

Arte del Cinquecento

Arte del Rinascimento


 

Bibliografia

V. Maugeri A. Paffumi Storia della moda e del costume. Calderini Editore, Firenze 2005
L. Kybalovà, O. Herbenovà, M. Lamarovà. Enciclopedia illustrata del costume. F.lli Melita Editore, La Spezia 1988
C. Giorgetti. Manuale di Storia del Costume e della Moda. Cantini Gruppo D'Adamo Editore, Firenze
E. Morini. Storia della moda XVIII-XX secolo. Skira editore, Ginevra-Milano 2006

 

 

 

Approfondimenti
Loading…