cartiglio

Cartiglio:

s. m. ‘motivo ornamentale raffigurante un rotolo di carta in parte svolto, spesso soretto da una figura e contenente un'iscrizione’ (1550, G. Vasari), ‘striscia di carta’ (1916, G. D'Annunzio).

Cartello nel sign. di ‘alleanza economica o politica’ è un calco sul ted. Kartell, all'orig. ‘cartello di sfida’ (a sua volta la vc. ted. era l'it. cartello): non è il caso di pensare, col DEI, che il ted. Kartell sia giunto a noi tramite il fr., dato che le prime attest. it. della vc. in questa accez. fanno esplicito riferimento all'orig. tedesca del t., e sono anteriori alle corrisp. attest. fr. Cartiglio è un der. dello sp. cartilla, dim. di carta (cfr. Zacc. Ib. 101).

 

A. Severi

Approfondimenti
Loading…