Arte della Preistoria


Storia e Preistoria Arte e necessitą espressiva I luoghi dell'arte preistorica La datazione dei reperti Periodizzazione della preistoria Preistoria in Romagna Le grotte preistoriche


Opere di questo stile

torna indietro: Stili

Arte della Preistoria

Storia dell'arte  >  Stili

Arte della Preistoria

Approfondimenti (vedi colonna a sinistra)

 Video

Bibliografia

 

Tra i periodi dell'arte, quello della preistoria non è tra i più conosciuti. La scoperta delle grandi caverne con depositi di oggetti preistorici e pareti dipinte o graffite risale ad appena un secolo fa. Le conoscenze su questo importante e lunghissimo periodo dell'arte sono ancora limitate, e dipendono unicamente dai reperti, ritovati quasi sempre per caso, poichè vere e proprie campagne di scavo sull'arte preistorica sono molto rare.
In base a quanto ritrovato finora, dagli studi effettuati risulta che le prime testimonianze di un'attività artistica umana risalgono a circa 30 mila anni fa, nel Paleolitico superiore o Età della Pietra Antica e precedono quindi di diverse migliaia di anni l'epoca storica del nostro mondo.
Ai periodi preistorici precedenti, il Paleolitico medio e l'ancora più anticoPaleolitico inferiore, appartengono già oggetti lavorati dall'uomo (nelle specie precedenti a quella dell'Homo Sapiens), ma finora sono stati ritrovati solo oggetti in pietra, lavorati per percussione, e d'uso pratico, che non  sembrano avere una finalità estetica.

Le prime opere d'arte (cioè quelle presentano una datazione più antica) sono state quindi scoperte all'interno di grandi caverne situate nell'area mediterranea, Franco-Cantabrica, in Italia, nel Nord Africa e in Siberia, e fanno parte di insiemi di oggetti che costituiscono i depositi di materiale preistorico.
Le pareti ornate con figurazioni di animali e le piccole statuette femminili in pietra, sono state ritrovate mescolate insieme a armi, vasellame, utensili di vario tipo, e spesso  sepolte sotto uno strato di incrostazioni calcaree. Durante il Paleolitico superiore, quindi sembra che l'arte sia entrata a far parte della vita di alcuni popoli preistorici.

La preistoria è documentata da una consistente produzione artistica, ed anche nella preistoria l'arte si manifesta già come un fenomeno complesso.
Ogni epoca segue un suo percorso stilistico che non è mai perfettamente lineare, e conosce periodi di grande sviluppo e periodi di bassa produttività. In ogni periodo inoltre possiamo avere prodotti di diversi gradi di qualità (si va dai capolavori, a opere meno raffinate) e ci si può riferire a diverse facies.

Per facies si intende la produzione di un particolare gruppo umano insediato in una precisa località. Indica quindi la cultura locale. Gli archeologi distinguono le facies indicandole con i nomi dei luoghi di rinvenimento.

A. Cocchi 

 

Video

 

Giovanni Cavalieri. Storia dell'arte. Arte Preistorica. Da You Tube

 


 

Bibliografia

 

G.Cricco, F.P.Di Teodoro Itinerario nell'arte Vol. I Zanichelli, Bologna 1996
R. Boscaglia Storia dell'arte Vol. I, Principato editore, Milano, 2003
P. Graziosi L'arte preistorica in Italia, Sansoni editore, Firenze 1973
B. Zevi Controstoria dell'architettura in Italia. Paesaggi e città.Tascabili Newton, Roma 1995
Enciclopedia Universo Istituto Geografico De Agostini, Novara 1975 vol IX voce: Preistoria
S. Bersi, P. Bersi, C. Ricci Educazione artistica Zanichelli editore, Bologna 1992
F. Negri Arnoldi Storia dell'arte Gruppo editoriale Fabbri, vol. I 
F. Negri Arnoldi Guida alla Storia dell'arte Sansoni editore, Milano 2004 vol. I
R. Gianadda Alle origini dell'arte. Preistoria e storia. in: AAVV. la Storia dell'Arte. Vol 1 Le prime civiltà. Mondadori Electa. Gruppo editoriale l'Espresso, Milano 2006
AA.VV. Le più antiche tracce dell'uomo nel territorio  forlivese e faentino.Comune di Forlì 1987

 

 

Approfondimenti:preistoria, reperto, periodo, archeologia, Paleolitico, Mesolitico, Neolitico, scavo.

Stile:Arte della Preistoria, Paleolitico, Neolitico.

 


Sacerdote che corre. Neolitico. Graffito su pietra. Parco nazionale delle incisioni rupestri della Valcamonica. Capo di Ponte



 

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK