Monet


Nello studio Ritratto di J. F. Jacquemart con l'ombrello Donne in giardino Terrazza sul mare a Sainte-Adresse I gladioli La Grenouillere


torna indietro: Artisti

La Grenouillere

Storia dell'arte  >  Artisti

L'opera, dipinta da Monet nel 1869, appartiene all'estate in cui l'artista lavora insieme a Renoir. I due pittori si trasferiscono in una casetta a Saint Michel, vicino Parigi e dipingono gli stessi soggetti.
In questo caso, hanno fissato i loro cavalletti uno a fianco all'altro, di fronte a un ristorante chiamato "La Grenouillere". Le due vedute condividono la volontà di cogliere il momento visivo e gli effetti della luce, ma si distinguono per interpretazione e stile pittorico. Il confronto è interessante per mettere a fuoco queste due  grandi personalità artistiche.


La Grenouillere vista da Renoir è un quadro di dimensioni un po' più piccole di quello di Monet, ed è conservato a Stoccolma. Osservando i dettagli si notano: il ponticello, le cabine a sinistra, l'albero al centro, il proseguire del fiume verso l'orizzonte. La pennellata  di Renoir è molto leggera, trasparente, soprattutto sullo sfondo, dove tende a filacciarsi e forma tante linee sottili. C'è un forte effetto atmosferico, di movimento d'aria e di vibrazione sulla superficie della tela. Anche le figure sono costruite con piccoli tocchi molto liquidi e animati.

Nella Grenouillere vista da Monet si nota che l'inquadratura è spostata qualche metro più a sinistra rispetto a Renoir. Si riconosce che il posto è lo stesso, c'è il ponticello, le cabine a sinistra, lo stesso orizzonte. Ma la visione è diversa. La pennellata di Monet è più carica di colore, non è diluita come quella di Renoir, ha un tratto più ampio e corposo. Si nota un temperamento diverso, anche se il soggetto è lo stesso, come pure l'intenzione di cogliere l'effetto percettivo del movimento dell'acqua, il gioco di luci e riflessi, il senso di instabilità della superficie mobile ondulata dell'acqua.

Il confronto è utile per evidenziare che la visione è sentita dai due impressionisti come un fatto soggettivo, che deve essere mantenuto libero da qualsiasi costrizione esterna.

A. Cocchi


Bibliografia e sitografia:

L. Rossi Bortolatto. L'opera completa di Claude Monet. Classici Dell'arte Rizzoli, Milano, 1966
G. G. Lemaire. Monet. Dossier Art. Giunti, Firenze 1990
G. Cricco, F.P. Di Teodoro Itinerario nell'arte vol. 3 Dall'età dei lumi ai nostri giorni Zanichelli, Bologna 1996
G.C. Argan L'Arte Moderna 1770/1970 Sansoni, Firenze 1980
AAVV La nuova enciclopedia dell'arte Garzanti 1986
G. Dorfles, F. Laurocci, A. Vettese. Storia del'arte. L'Ottocento. Vol. 3. Istituto Italiano Edizioni Atlas, Bergamo 2005

 

Approfondimenti:Monet, Renoir, acqua, luce, colore, .

Stile:Impressionismo.

 



Per informazioni su questi dipinti clicca qui.

 


Claude Monet. La Grenouillere. Olio su tela.cm. 79X99. New York, Metropolitan Museum.


Auguste Renoir. La Grenouillere. Olio su tela. cm. 66X81. Stoccolma Nationalmuseum



 

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK