Gotico


I caratteri dello stile gotico Il Gotico in Italia L'architettura sacra Basilica di Santa Maria Novella a Firenze Duomo di Orvieto La cattedrale di Santa Maria del Fiore a Firenze Architettura gotica civile Palazzi comunali Palazzo della Signoria a Firenze Palazzo Pubblico di Siena Urbanistica gotica Piazza del Campo a Siena La promozione culturale e artistica di Federico II Castel del Monte ad Andria La pittura del '200 La pittura del '200 in Toscana Le croci dipinte del '200


Opere di questo stile

torna indietro: Stili

Duomo di Orvieto

Storia dell'arte  >  Stili

Ha una lunga storia costruttiva.
Iniziato nel 1290 in forme romaniche da fra' Bevignate da Perugia, viene continuato in stile gotico da Giovanni di Uguccione da Orvieto nel 1300, e poi dal senese Lorenzo Maitani, che è anche orafo e scultore, che ha progettato la trasformazione della chiesa e la facciata.
Maitani ha modificato radicalmente la chiesa, che prima era a pianta basilicale e con difficili problemi statici. Maitani ha risolto la stabilità della chiesa sistemando le mura pericolanti e aggiungendo archi rampanti e contrafforti all'esterno, ha aggiunto il transetto, rifatto l'abside quadrata con all'interno volte ogivali e ha iniziato la facciata. Ha lavorato anche ai rilievi dell'ordine inferiore e ad alcune sculture in bronzo, che conferiscono leggerezza ed eleganza.
Del Maitani rimane anche il progetto originario che è il più antico progetto medievale ritrovato. Maitani lavora alla fabbrica del Duomo dal 1310 fino alla morte, verso il 1330.
Poi la costruzione prosegue con vari altri architetti, scultori e mosaicisti, per molti secoli, fino alle porte in bronzo del 1970 di Emilio Greco. Tra gli architetti troviamo il Federighi, che apporta modifiche rinascimentali alla facciata, il Sanmicheli e il Sangallo il Giovane, nel XVI sec.

All'interno si avverte un contrasto piuttosto forte tra forme vecchie e nuove. Ha un aspetto severo e maestoso, è diviso in tre navate da pilastri cilindrici enormi. È illuminato dalle grandi vetrate, alcune delle quali policrome e figurate (abside) e dal grande rosone di facciata.

La facciata è uno dei massimi capolavori del '300 italiano, e nonostante sia stata realizzata da tante mani diverse è perfettamente armonizzata e rispetta abbastanza il disegno del Maitani.
Sia le strutture che le decorazioni (sculture, cornici, portali, rosone, loggette) hanno forme gotiche, dominate da un ordine compositivo sereno ed equilibrato, del miglior gusto italiano.
Ha fronte ampia, a trittico, e l'idea del trittico prezioso trecentesco è dovuta anche ai mosaici, che rivestono tutte le parti infrastrutturali. Anche i mosaici sono stati realizzati in tempi diversi, i più antichi sono del 1355-66 e gli ultimi sono del XIX sec.
Mentre nel primo ordine troviamo la decorazione scultorea degli splendidi rilievi in marmo del Maitani, con scene tratte dalla Bibbia e dal Vangelo, su tutto il resto della facciata predomina il cromatismo acceso, su fondo oro della decorazione musiva.

Dal punto di vista compositivo, predomina lo slancio verticale, che ricorda il gotico europeo, ma tutto rimane in perfetto equilibrio, perchè questa facciata si compone sulla forma base del quadrato, indicato al centro, dove campeggia il rosone circolare. Lo stesso equilibrio è seguito in tutte le parti, secondo rapporti costanti di corrispondenza tra strutture e spazi geometrici. Ad esempio: il portale centrale a tutto sesto è accordato al triangolo equilatero del timpano superiore; i due portali laterali a sesto acuto corrispondono ai timpani a triangolo isoscele.
Tutto è perfettament ordinato e coerente, secondo un criterio di serena compostezza.
Il Duomo di Orvieto rimane un caso isolato, sia per la sua altissima qualità, sia per la sua ricchezza e originalità.

A. Cocchi


Bibliografia e sitografia

AA.VV. Lezioni di arte vol. I Electa -Bruno Mondadori, Milano 1999
L. Grodecki Architettura gotica Electa
G. Cricco, F.P. Di Teodoro Itinerario nell'arte Zanichelli vol. 2
F. Negri Arnoldi Storia dell'arte Fabbri, vol. 2
E. Guidoni, Roma e l'urbanistica del Trecento in Storia dell'arte italiana Einaudi vol. 5, Dal Medioevo al Quattrocento
B. Zevi Romanico Gotico in Controstoria dell'architettura in Italia



 

 

Approfondimenti:duomo.

Stile:Gotico.

Per saperne di più sulla città di: Orvieto

 


Lorenzo Maitani. Rosone.1310-1330. Marmo. Orvieto, Duomo


Lorenzo Maitani. Facciata del Duomo di Orvieto. 1310-1330.


Veduta del Duomo di Orvieto.


Duomo di Orvieto. Part. dei contrafforti esterni.


Duomo di Orvieto. Veduta dell'interno.


Duomo di Orvieto. Veduta dell'interno verso l'ingresso.


Luca Signorelli. La resurrezione della carne. Affresco. Cappella di San Brizio. Orvieto, Duomo


Dett. del Rosone del Duomo di Orvieto.



 

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK