Canova


Formazione e cenni sulla vita Lo studio di Canova Amore e Psiche che si abbracciano


torna indietro: Artisti

Amore e Psiche che si abbracciano

Storia dell'arte  >  Artisti

L'opera, commissionata dal colonnello inglese John Campbell, conosciuto a Napoli, è stata realizzata da Antonio Canova tra il 1787 e il 1793. Ora è conservata al Louvre.
Il tema è tratto dal mito di Amore e Psiche, narrato da Apuleio ne L'asino d'oro, e Canova sceglie di rappresentare il momento finale della favola antica, quando Eros risveglia Psiche. Canova riproporrà questo soggetto anche in altre versioni, dove le due divinità abbracciate sono ritratte in piedi, una di queste si trova sempre al Louvre e l'altra è conservata all'Ermitage di San Pietroburgo.

L'iconografia di questa versione, probabilmente deriva in parte da un dipinto visto a Ercolano con Fauno e baccante, e in parte dai ricordi dei dipinti di soggetto erotico-mitologico diffusi a Venezia.
La scena, che si presenta piena di grazia e naturalezza, è studiata su una rigorosa composizione geometrica. I corpi delle due figure giovanili si dispongono come due archi incrociati in una grande X e non si sviluppano su un unico piano, ma in profondità, con un movimento spiraliforme che induce lo spettatore a girare attorno al gruppo scultoreo. Anche il delicato abbraccio in cui si legano i due personaggi si iscrive in un cerchio centrale, indicato dalle braccia, e il movimento circolare si conclude nell'incrocio degli sguardi.
L'artista sembra voler sfidare la legge di gravità, perchè questa composizione con gli elementi protesi verso l'esterno, sottili come le membra dei personaggi e soprattutto le ali spiegate di Amore, sottilissime e quasi impalpabili, portano una materia inerte e pesante come il marmo alle sue estreme possibilità di resistenza fisica, facendola sembrare leggera e soffice.
I movimenti appaiono sciolti, aggraziati, continui e ben sincronizzati, si sviluppano con gesti delicati ed espressivi, studiati in una coreografia perfettamente equilibrata.
La gestualità e il movimento introducono anche la dimensione del tempo, ma anzichè manifestarsi con un suo naturale trascorrere, il tempo viene eternizzato dall'artista in un attimo "sublime", che rimane in sospeso.
Anche i personaggi,  nei corpi adolescenziali e con le loro forme anatomiche perfette, sono idealizzati secondo un principio di bellezza assoluta e spirituale.
L'ammirata abilità tecnica di Canova qui raggiunge una qualità altissima. L'artista riesce a infondere alla pietra la morbidezza e il calore naturale delle carni e a dare alla scena complessiva l'effetto di un'apparizione.

In questa ricerca di equilibrio tra naturalismo e idealizzazione Canova risponde in pieno al principio di "grazia" insegnato da Winckelmann, appartenente all'estetica del Neoclassicismo, ma allo stesso tempo introduce già alcuni valori che saranno propri del Romanticismo.
La dolcezza e la sottile sensualità dell'opera, l'uso delle linee di tensione interne, il dinamismo compositivo impostato su un ritmo avvolgente e crescente, la stessa componente emozionale che si sviluppa attorno alla scena, sono elementi che appartengono alla sensibilità romantica.

A. Cocchi


 


 

 

Bibliografia e sitografia

M.F. Apolloni Canova. Dossier Art n. 68., Giunti editore, Firenze 1985
G. Dorfles, C. Della Costa, M. Ragazzi Lineamenti di storia dell'arte.vol 2. Dal Rinascimento ad oggi. Istituto Italiano Edizioni Atlas, Bergamo 2006
E. Bernini, R. Rota. Figura 2. Profili di storia dell'arte. Editori Laterza, Bari 2000
M. Praz, G. Pavanello. L'opera completa del Canova. Classici dell'arte Rizzoli, Milano 1966

 

Approfondimenti:Canova, Eros, scultura, marmo, geometria, spirale, X, Psiche, Amore, nudo, dedica, .

Stile:Neoclassicismo, Settecento.

Per saperne di più sulla città di: Parigi, Louvre

 


Antonio Canova. Amore e Psiche che si abbracciano. 1787-1793, marmo h 155 cm. Parigi, Louvre



 

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK