Belle époque


La moda d'inizio secolo Moda dal 1906 al 1914 Moda femminile Belle époque Moda femminile dal 1900 al 1905 Moda maschile Belle époque Schema di riferimento storico Gli ateliers Moda e salute Mariano Fortuny Paul Poiret


torna indietro: Storia della Moda e del Costume

Schema di riferimento storico

Colpo d'occhio  >  Storia della Moda e del Costume

La Belle époque corrisponde gli inizi del secolo XX, collocabile tra il 1900 e lo scoppio della Prima Guerra mondiale nel 1914. Il gusto della Belle époque si esprime nel mondo artistico con l'Art Nouveau, o Modernismo, che ha una diffusione internazionale, comprendendo tutti i paesi europei e gli Stati Uniti d'America. Gli eventi e le caratteristiche più importanti di questo periodo sono:

La seconda rivoluzione industriale, con grande slancio nella produzione, organizzazione del lavoro, miglioramento della qualità della vita, generale progresso.

L'innovazione tecnologica che invade tutti i settori produttivi: chimico, siderurgico, dell'energia elettrica, delle costruzioni.

E' l'era del petrolio e delle automobili, con grande sviluppo della tecnologia meccanica. Si costruiscono macchine di tutti i tipi diversificate a seconda delle funzioni e sempre più utilizzate nell'industria e nel mondo produttivo.


In Italia: - corrisponde al periodo giolittiano (1903-14);
- nel 1899 viene fondata la FIAT;

Negli U.S.A. nel 1907 Henry Ford produce il "modello T", prima utilitaria di grande diffusione. La FORD diventa in breve tempo un grande complesso industriale.

Nel 1912 Guglielmo Marconi sperimentò con successo la prima trasmissione radiotelegrafica attraverso l'Atlantico, avviando l'era delle trasmissioni telefoniche.

Vengono apportati fondamentali miglioramenti nei collegamenti e nei trasporti, riducendo i tempi di distanza e rendendo più rapidi e sicuri gli spostamenti. In tutto il mondo occidentale si sviluppa la rete ferroviaria e le città, divenute grandi metropoli sono attraversate dalle tramvie.
Nel 1903 compare il primo aeroplano, progettato dai fratelli Wright.

Dal punto di vista sociale e del costume ha un grande peso il movimento di rivendicazione delle donne, che iniziò a manifestarsi in Francia già dal 1897 con le pubblicazioni della scrittrice e giornalista Marguerite Durand. Il movimento di emacipazione femminile assunse via via sempre maggiore importanza, con le lotte delle suffragette in Inghilterra che chiedevano il diritto di voto e l'opera di Anne de Bouvet, insignita della Legion d'onore.
Nel 1913 naque negli U.S.A. The Social and Political Union for Women prima grande organizzazione per l'emancipazione delle donne.

A. Cocchi


Bibliografia

V. Maugeri A. Paffumi Storia della moda e del costume. Calderini Editore, Firenze 2005
L. Kybalovà, O. Herbenovà, M. Lamarovà. Enciclopedia illustrata del costume. F.lli Melita Editore, La Spezia 1988
C. Giorgetti. Manuale di Storia del Costume e della Moda. Cantini Gruppo D'Adamo Editore, Firenze
E. Morini. Storia della moda XVIII-XX secolo. Skira editore, Ginevra-Milano 2006
F. Podreider. Guida alla raccolta di stoffe di Rosa Genoni Podreider. Dattiloscritto. Archivio Storico della Società Umanitaria di Milano.


 

 

Approfondimenti:Belle époque.

Stile:Liberty.

 




Ford modello "T". 1907


Guglielmo Marconi. Premio Nobel per la fisica, 1909


Manifestazione di suffragette per il suffragio universale a New York nel 1912