Arte egizia


Periodizzazione Formazione Gli artisti nell'antico Egitto Il periodo predinastico dell'antico Egitto Arte del periodo predinastico Sviluppo stilistico arte predinastica egizia Arte del periodo arcaico La tavoletta di re Narmer Le mastabe Architettura monumentale dell'Antico Regno Piramide di Zoser Complesso di El-Giza Piramide di Cheope Sarcofago di Cheope Piramide di Chefren Scoperta della tomba di Chefren Piramide di Micerino Sfinge di Giza Forme e struttura della sfinge di Giza Scoperta della sfinge di Giza Interpretazioni sulla Sfinge di El-Giza La sfinge e le stelle Le sfingi egiziane Arte del Nuovo regno I templi egizi Tempio di Amon a Karnak Tempio di Hatshepsut Hatshepsut: una regina contro la tradizione Il capolavoro di Senmut La Valle dei Re La Valle delle Regine Nefertari, la sposa reale. Pianta della tomba di Nefertari I villaggi operai Il ruolo politico di Nefertari La Tomba di Nefertari La Tomba di Tutankhamon I sarcofagi di Tutankhmon Il lavoro nei villaggi operai Maschera funeraria di Tutankhamon La pittura nell'antico Egitto I sarcofagi egiziani Sarcofagi di Psusenne I Sarcofago antropoide di Butehamon Sarcofago antropoide di Shepsesptah Sarcofago di Ny-Nsw-Wesert Sarcofago di Takhaaenbastet Pierre Montet La mummia-gatto Quiz 1


Opere di questo stile

torna indietro: Stili

La sfinge e le stelle

Itinerari d'arte  >  Stili

Situata nella piana di Giza, la Sfinge è vicina alle tre piramidi di Cheope, Chefren e Micerino.
La Sfinge è costruita all'interno di una depressione, circondata da una sorta di vasca calcarea
e raffigura il corpo di un leone e la testa di un faraone, con lo sguardo rivolto a est.
Si pensa che il volto della Sfinge rappresenti Chefren; infatti il faraone avrebbe dedicato il monumento a se stesso, allo stesso tempo la piramide.
Si ipotizza anche che la Sfinge in principio avesse la testa di leone e che fosse stato Chefren
a volerla trasformare nel proprio ritratto. Si attribuisce anche uno stretto legame tra il faraone e il leone; infatti sul lato della Sfinge è stata trovata una statua che raffigura il faraone sotto forma di leone, come segno di potere.
Lo sguardo rivolto verso est, ovvero dove nasce il sole, rappresenta la divinità, fonte di vita.
Dall'altro lato della statua si trova la piramide dell'omonimo Chefren.
La Sfinge è notevolmente piccola confronto alle piramidi e nell'intero complesso è l'unica a non rappresentare un concetto divino.
Come le piramidi sembrano tracciare le proiezioni delle stelle al suolo (della Costellazione di Orione),
così anche la Sfinge potrebbe avere un legame con gli altri. Tale intuizione ci viene da un graffito
raffigurante il dio Orus e la madre Iside; infatti vi troviamo le tre stelle della cintura di Orione
e di lato una quarta che coincide perfettamente alla posizione della Sfinge rispetto alle tre piramidi.
La stella centrale della cintura, che corrisponde alla piramide di Chefren, potrebbe rappresentare un
luogo dove esiste un pianeta simile alla Terra: un possibile gemello.

C. Biguzzi, M. Brighi (alunni del Liceo Classico Monti, Cesena)


Bibliografia e sitografia

Claudio Barocas. Egitto. Presentazione di Oscar Niemeyer Arnoldo Mondadori editore. prima edizione: settembre del 1970
 
www. wikipedia.it
 

 

Approfondimenti:C. Biguzzi, M. Brighi, sfinge, stella, mistero, archeologia, Orione, astronomia, Liceo Monti.

Stile:Arte egizia.

Per saperne di più sulla città di: El-Giza

 




Schema della disposizioni delle piramidi e della Sfinge di El-Giza


La costellazione di Orione